Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 27, 28, 29 ... 39, 40, 41  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17576
Residenza: roma

MessaggioInviato: Thu Dec 05, 2019 6:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

freddopungente ha scritto:
ancora dite che non è dimostrato il nesso tra attività antropiche e riscaldamento globale? se volete negare a voi stessi fatelo ma i dati e gli studi a tutti consultabili parlano chiarissimo al punto che il dibattito dovrebbe essere incentrato sul come intervenire e non se l'uomo ne è colpevole o meno...


Disponibile il Rapporto Speciale sul Riscaldamento Globale di 1,5 °C redatto dal Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC).Per IPCC si intende l’Intergovernmental Panel on Climate Change, una organizzazione istituita nel 1988 dal World Meteorological Organization (WMO) e dall’United Nations Environment Programme (UNEP) https://www.ipcc.ch/.Questa organizzazione ha lo scopo di valutare, sulla base di dati ed evidenze scientifiche, tecniche e socioeconomiche, il rischio dei cambiamenti climatici indotti dall’umanità, le possibili conseguenze e ha la possibilità di suggerire le eventuali soluzioni per la riduzione di tali mutamenti.
l Rapporto Speciale sul Riscaldamento Globale di 1,5 °C redatto dal Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC) è disponibile dal 2018. Si tratta di uno dei lavori più importanti a disposizione dei decisori politici per conoscere gli scenari futuri del cambiamento climatico in atto. Il rapporto si basa sulle valutazioni della letteratura scientifica, tecnica e socio-economica disponibile e rilevante per il riscaldamento globale di 1,5°C.

La Sintesi per Decisori Politici (English) presenta i risultati chiave del rapporto Speciale. La Società italiana di scienze del clima ha curato nel 2019 la traduzione in italiano della Sintesi. http://www.sisclima.it/wall/rapporto-ipcc-riscaldamento-globale-di-15c-sommario-per-i-decisori-politici-edizione-italiana/?lang=en

Con questo rapporto speciale gli scienziati lanciano un messaggio chiaro: è necessario limitare il riscaldamento globale a 1,5°C attraverso un cambiamento rapido di rotta, in tutti gli aspetti della società. Un obiettivo importante che richiede però azioni urgenti e "rapide e lungimiranti" transizioni in diversi settori quali suolo, energia, industria, edilizia, trasporti e pianificazione urbana. Invertire la tendenza è ancora possibile ma occorre agire subito.

Le emissioni di CO2 nette globali prodotte dall´attività umana dovrebbero, entro il 2030, diminuire di circa il 45% rispetto ai livelli del 2010, raggiungendo lo zero intorno al 2050. Questo vuol dire che ogni emissione rimanente dovrebbe essere bilanciata dalla rimozione di CO2 dall´atmosfera.

Il Rapporto Speciale sul Riscaldamento Globale di 1,5°C è stato approvato dall´IPCC ad Incheon, in Corea del Sud e ha costituito un riferimento scientifico di grande importanza nella Conferenza sui Cambiamenti Climatici tenutasi a Katowice in Polonia a dicembre 2018, quando i governi hanno riesaminato L´Accordo di Parigi sul clima.

I materiali a disposizione sul sito del Focal Point IPCC per l´Italia https://ipccitalia.cmcc.it/
Infografica sul Report a cura del CMCC
La sintesi per i decisori politici https://www.ipcc.ch/sr15/
Con le citazioni di oltre 6.000 riferimenti scientifici e il contributo di migliaia di esperti e di revisioni da parte dei governi di tutto il mondo, questo importante rapporto è una testimonianza della portata e della rilevanza politica dell´IPCC", ha affermato Hoesung Lee, Presidente dell´IPCC.

Novantuno autori e revisori provenienti da 40 paesi hanno redatto il rapporto IPCC in risposta ad un invito avanzato dalla Convenzione Quadro per i Cambiamenti Climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change, UNFCCC) nel 2015 quando fu adottato il Trattato di Parigi.

Il titolo completo del rapporto è: “Riscaldamento globale di 1,5°C, un rapporto speciale dell´IPCC sugli impatti del riscaldamento globale di 1,5°C rispetto ai livelli del periodo pre-industriale e i relativi percorsi di emissioni di gas serra, in un contesto mirato a rafforzare la risposta globale alla minaccia dei cambiamenti climatici, allo sviluppo sostenibile e agli sforzi per sconfiggere la povertà”.





IL RAPPORTO IPCC
Il rapporto mette in evidenza un numero di impatti dei cambiamenti climatici che potrebbero essere evitati limitando il riscaldamento globale a 1,5°C anziché 2°C o più. Per esempio, entro il 2100 l´innalzamento del livello del mare su scala globale sarebbe più basso di 10 cm con un riscaldamento globale di 1,5°C, rispetto a 2°C. La probabilità che il Mar Glaciale Artico rimanga in estate senza ghiaccio marino sarebbe una in un secolo con un riscaldamento globale di 1,5°C, mentre sarebbe di almeno una ogni decennio con un riscaldamento globale di 2°C. Le barriere coralline diminuirebbero del 70-90% con un riscaldamento globale di 1,5°C, mentre con 2°C se ne perderebbe praticamente la totalità (>99%).

Ipcc è l´organo leader mondiale per la valutazione della scienza dei cambiamenti climatici, i relativi impatti e potenziali rischi futuri, e le possibili risposte.

Il rapporto è stato redatto sotto la leadership scientifica dei tre gruppi di lavoro (working group) di Ipcc. Working Group I valuta le basi fisico-scientifiche dei cambiamenti climatici; Working Group II affronta il tema degli impatti, dell´adattamento e delle vulnerabilità; Working Group III si occupa della mitigazione dei cambiamenti climatici.

L´Accordo di Parigi, adottato da 195 nazioni alla 21 Conferenza delle Parti dell´UNFCCC nel dicembre 2015, conteneva l´obiettivo di rafforzare la risposta globale alla minaccia dei cambiamenti climatici "mantenendo l´aumento della temperatura media globale ben al di sotto dei 2°C rispetto al periodo pre-industriale e perseguendo sforzi per limitare l´aumento della temperatura a 1,5°C sopra i livelli del periodo pre-industriale.

In quanto parte della decisione di adottare il Trattato di Parigi, Ipcc è stato invitato a produrre nel 2018 un Rapporto Speciale sul Riscaldamento Globale. Ipcc ha accettato l´invito, aggiungendo che il Rapporto Speciale avrebbe guardato a questi temi nel contesto di rafforzare la risposta globale alla minaccia dei cambiamenti climatici, allo sviluppo sostenibile e agli sforzi per sconfiggere la povertà.

Questo rapporto è il primo di una serie di Rapporti Speciali che saranno prodotti durante il ciclo che porterà al Sesto rapporto di Valutazione. Nel 2019 Ipcc pubblicherà il Rapporto Speciale sull´Oceano e la Criosfera in un Clima che Cambia, e il Rapporto Speciale Cambiamenti Climatici e Territorio, che ha per oggetto il modo in cui i cambiamenti climatici influiscono sull´uso del suolo.


Io non ci credo a queste chiacchiere


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2274
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 9:37 am    Oggetto: Rispondi citando

Artic Fox ha scritto:
Da una pagina facebook:
PREDIZIONI DI UN FUTURO PASSATO

Quando si parla di clima e di AGW (Anthropogenic Global Warming) si finisce sempre a parlare di “qual è il consenso della comunità scientifica?”. Di solito il numero 97% viene tirato fuori, oppure l’ “estremamente probabile” (99% di possiblità) fornito dall’IPCC nei suoi report. Ma alcuni fanno notare: non è così che funziona la Scienza, e Galileo era solo contro tutti, con la sua Verità!

In effetti, hanno in parte ragione. Come si valuta la bontà o meno di una teoria scientifica? Lo si fa osservando le predizioni che una teoria fa sui risultati di un esperimento, che sia la caduta di un grave o il Bosone di Higgs. Nel caso della climatologia, di laboratorio ce n’è uno solo nel mondo reale: il nostro pianeta. La nostra teoria del cambiamento climatico fu sviluppata a partire dal 1880, quando Ahrrenius osservò che la CO2 in un contenitore assorbiva alcune particolari lunghezze d’onda e si scaldava, e scrisse che “se continuiamo a bruciare carbone producendo CO2, triplicando la sua concentrazione in atmosfera ci ritroveremmo con 9 gradi in più in Artico” (molto vicino alle correnti stime). I conti continuarono carta e penna finché, con lo sviluppo dei moderni computer e con le nostre nuove capacità osservative delle componenti dell’atmosfera, si cominciarono a costruire i primi modelli climatici al calcolatore.

Un nuovo articolo appena pubblicato su Geophysical Research Letters si è quindi chiesto: le predizioni fatte da quei modelli a partire dal 1970 per i 50 anni successivi, come sono state? La risposta, non sorprendentemente, è stata quanto segue: su 17 modelli indipendenti testati che nel tempo hanno fornito previsioni fino all’anno 2017, quasi tutti (ben 14 su 17!) hanno abilmente predetto l’andamento della temperatura superficiale globale in relazione all’aumento della CO2 con precisione. Dei restanti 3, due hanno predetto un riscaldamento un poco inferiore a quello che si è poi verificato e solo 1 è stato un poco “catastrofista”! E, si noti, stiamo parlando di modelli molto semplici, sviluppati agli albori della moderna scienza del clima. I moderni modelli climatici (che verranno usati per il prossimo report IPCC AR6) sono molto più ricchi di dettagli e, costantemente, le migliorie apportate li hanno resi sempre più bravi sia a simulare il clima odierno e passato sia a darci, con maggior fiducia, delle proiezioni per quello futuro.

Si spera che questo studio sia una pietra tombale sugli infiniti argomenti da parte di certa stampa e certi strampalati accademici sui climatologi catastrofisti che per qualche ragione desiderano spaventare la popolazione senza alcuna base teorica per le loro predizioni. Lungi dall’essere inventori di sventure, le nostre previsioni si sono verificate con puntualità, e gli stessi principi fisici che le hanno guidate in passato lo faranno per il prossimo futuro, la cui traiettoria a questo punto dipende solo da una cosa: noi.

Daniele Visioni


Modalità ironia on
Ma come osa questo ricercatore riportare questi dati pubblicati in questo studio? https://agupubs.onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1029/2019GL085378
e come osano i ricercatori verificare quantitativamente l'affidabilità dei modelli climatici, quando l'avvocato (noto esperto di clima, laureato in fisica all'università della vita e gomblotti) ci dice che sono tutte chiacchiere? Eh questi ricercatori dovrebbero tutti licenziati e messi tutti al rogo...

modalità ironia off (inestino non prendertela...)

Intanto altri (cattivi) ricercatori hanno pubblicato questo studio molto esteso e open access sul riscaldamento dei poli (che si riscaldano ad un ritmo maggiore rispetto alle altre zone) e sulle conseguenze ambientali di questo riscaldamento.

I punti salienti sono questi:

- ad un riscaldamento di 2°C a livello globale corrisponderebbe un riscaldamento ai poli di 4°C (circa)

- questo comporterebbe una diminuzione del ghiaccio artico con l'estensione estiva minima che potrebbe scendere sotto 1 milione di kmq entro 25 anni.

- questa riduzione dei ghiacci rischierebbe di mettere a rischio l'habitat delle specie viventi in quell'area

- ci sarebbe un'influenza anche del clima delle medie latitudini; infatti un riscaldamento polare sembra causare un rallentamento della corrente a getto con onde di Rossby amplificate. Questo porterebbe all'instaurarsi di figure anticiclone e cicloniche stazionare o quasi stazionari che causerebbero eventi estremi.
Eventi estremi non solo legati al caldo; il rallentamento della corrente a getto potrebbe portare in inverno un maggior numero di ondate di freddo su alcune regioni delle medie latitudini (VP più debole).

- innalzamento del livello del mare tra 0.5m-1m entro il 2100 (potrebbe essere molto maggiore se ci fosse un collasso di alcuni ghiacci antartici)

- importanti cambiamenti della flora artica, con modifica delle fasi fenologiche.

- importanti cambiamenti dell'ecosistema della tundra artica che potrebbe mettere a rischi alcune specie animali, come le renne.

- il riscaldamento polare potrebbe liberare ingenti quantità di metano dal permafrost che amplificherebbe il riscaldamento

https://advances.sciencemag.org/content/5/12/eaaw9883?fbclid=IwAR10rZQ8O3SAnkPHC3mMvQqqfXFQw1BrM6zEyZ4musx_N4L1cZopZvB7CeE


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17576
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 10:12 am    Oggetto: Rispondi citando

The Hurricane ti sintetizzo, anche se non sono laureato in fisica, basta il buon senso per capire che metà sono cialtronerie:

A) la climatologia ha dei limiti evidenti, te l'ho già detto, e te lo ripeto...super calcolatori non riescono a predire che tempo che ci sarà a Natale e 20 capoccioni pensano di dirmi il clima dei prossimi 100 anni?

puoi portarmi tutti i grafici NASA; NISI, IPPC, PCC, quello che ti pare, tanto per me saranno soltanto ipotesi, e mai certezze, quindi risparmia i polpastrelli a battere sulla tastiera

B) si continua a confondere inquinamento e cambiamenti climatici: in linea di principio io sono favorevole ad una riduzione delle emissioni, ma l'obiettivo reale per me è quello di ridurre l'inquinamento, non di cambiare il clima, il clima fa quel che vuole, poi certo l'uomo ha una sua influenza, ma non è l'unica variabile e il rapporto tra queste variabili è ancora incerto e lo sarà per tanti anni e non saranno 20 capoccioni che hanno vissuto nemmeno 50 anni di clima a spiegarmi il clima di miliardi di anni

C) sono favorevole a investimenti green, auto elettriche che sostituiscono quelle a benzina e gasolio, investimenti nelle fonti rinnovabili, utilizzazione del solare, dell'eolico, tutto quello che vuoi, a patto che sia un volano per l'economia e non la solita mazzata per le tasche della popolazione media, a furor di tasse, auto elettriche che costano 18mila euro e che a questi prezzi nessuno compra, ricariche elettroniche che devi girare mezza città autonomia limitata, etc etc

D) respingo al mittente ogni speculazione mediatica sulle presunte vittime da cambiamenti climatici, articoli disonesti che non fanno il conto di quante morti c'erano 100 anni fa per gli stessi eventi

Per il resto vivo sereno sapendo che tra 100 anni, anche se non ci sarò più io, il pianeta Terra continuerà ad esserci, in barba alle cazzate dei super scienziati, anzi probabilmente si vivrà anche meglio e in maggiore relazione armonica con il pianeta

Ritengo altresì che il GW non sia il primo problema mondiale da affrontare nonostante i movimenti ecologisti nord europei per accreditarsi politicamente non facciano altro che battere sul tema, ci sono problemi più seri e importanti

Mi fa schifo tutto il contorno che c'è intorno a Greta THumberg, mi fa schifo che si continui a creare una sorta di religione del Pianeta quando milioni di bambini nel mondo muoiono di fame, carestie e guerre dovute principalmente alla cattiveria umana, allo sfruttamento delle risorse, al mancato uso di tecnologie esistenti che potrebbero migliorane la vita e non certo al cambiamento climatico, perché il clima in molte zone della terra (vedi Africa) non è mai stato clemente, siccità, deserti e altro sono sempre esistiti e oggi si potrebbe fare molto di più con le tecnologie che ci sono, ci possono fare coltivazioni, far nascere piante e prodotti anche in luoghi artificiali, etc

Questo è tutto, ti avevo già detto che le nostre posizioni sono troppo distanti, per cui magari evita di tirami in ballo, perché tanto non mi farai cambiare idea.

saluti


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis
Forumista senior


Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 6988
Residenza: Trento (550 m.)

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 10:43 am    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
The Hurricane ti sintetizzo, anche se non sono laureato in fisica, basta il buon senso per capire che metà sono cialtronerie:

A) la climatologia ha dei limiti evidenti, te l'ho già detto, e te lo ripeto...super calcolatori non riescono a predire che tempo che ci sarà a Natale e 20 capoccioni pensano di dirmi il clima dei prossimi 100 anni?



Iniestas appena ho un attimo di tempo posso provare a cercare qualche lettura sulla diversità tra un modello climatico e un modello metereologico.

Saresti interessato?


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2274
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 10:57 am    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
The Hurricane ti sintetizzo, anche se non sono laureato in fisica, basta il buon senso per capire che metà sono cialtronerie:

A) la climatologia ha dei limiti evidenti, te l'ho già detto, e te lo ripeto...super calcolatori non riescono a predire che tempo che ci sarà a Natale e 20 capoccioni pensano di dirmi il clima dei prossimi 100 anni?



Come già detto lo scopo dei modelli climatici non è quello di prevedere il tempo di Natale.

Però è evidente che non leggi quello che si scrive e che hai una mente chiusa sull'argomento.

Visto la tua intolleranza verso questi temi continuo a non capire l'apertura di una discussione sull'argomento, quando tu sei il primo che non vuoi discutere.


Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 9454
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 11:10 am    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
iniestas ha scritto:
The Hurricane ti sintetizzo, anche se non sono laureato in fisica, basta il buon senso per capire che metà sono cialtronerie:

A) la climatologia ha dei limiti evidenti, te l'ho già detto, e te lo ripeto...super calcolatori non riescono a predire che tempo che ci sarà a Natale e 20 capoccioni pensano di dirmi il clima dei prossimi 100 anni?



Come già detto lo scopo dei modelli climatici non è quello di prevedere il tempo di Natale.

Però è evidente che non leggi quello che si scrive e che hai una mente chiusa sull'argomento.

Visto la tua intolleranza verso questi temi continuo a non capire l'apertura di una discussione sull'argomento, quando tu sei il primo che non vuoi discutere.

quello che mi chiedo anche io, portiamo dati che dimostrano che c'è senza dubbio la mano dell'uomo nell'attuale trend al riscaldamento della terra e lui che risponde? non credo a queste chiacchiere

spero solo che i figli dei tuoi figli rideranno un giorno a leggere cosa scriveva il bisnonno 100 anni prima e che invece non ti malediranno perchè non credevi a cose evidenti e ben illustrate con dati grafici e studi...


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17576
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 11:23 am    Oggetto: Rispondi citando

non ti preoccupare, ancora sono piccoli per interessarsi a queste cose, ma tre quattro cose già gliel'ho dette:

A) rispetto degli altri che implica anche il rispetto delle cose di tutti, come l'ambiente

B) ragionare con la propria testa

C) non credere a quello che dicono sul Pianeta, lo vedranno più bello di come lo vediamo adesso

D) Greta Thumberg dice cazzate

Tanti saluti


Freddopungente

Passi per la campagna elettorale alla Raggi, Grillo e Movimento cinque stelle, passi per dare un quadro della città dir Roma che vedi solo tu, passi per voler a tutti imporre la teoria che l'uomo è malvagio, sta distruggendo il Pianeta, etc etc, ma che tu voglia anche insegnarmi a educare i figli, tu che non hai neppure la più lontana idea di cosa significa averne, mi pare un po' troppo!

Fatti un bagno di umiltà giovanotto!


Top
Profilo Invia messaggio privato
giamo64



Registrato: 06/01/13 20:27
Messaggi: 878
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 12:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

freddopungente ha scritto:
the hurricane ha scritto:
iniestas ha scritto:
The Hurricane ti sintetizzo, anche se non sono laureato in fisica, basta il buon senso per capire che metà sono cialtronerie:

A) la climatologia ha dei limiti evidenti, te l'ho già detto, e te lo ripeto...super calcolatori non riescono a predire che tempo che ci sarà a Natale e 20 capoccioni pensano di dirmi il clima dei prossimi 100 anni?



Come già detto lo scopo dei modelli climatici non è quello di prevedere il tempo di Natale.

Però è evidente che non leggi quello che si scrive e che hai una mente chiusa sull'argomento.

Visto la tua intolleranza verso questi temi continuo a non capire l'apertura di una discussione sull'argomento, quando tu sei il primo che non vuoi discutere.

quello che mi chiedo anche io, portiamo dati che dimostrano che c'è senza dubbio la mano dell'uomo nell'attuale trend al riscaldamento della terra e lui che risponde? non credo a queste chiacchiere

spero solo che i figli dei tuoi figli rideranno un giorno a leggere cosa scriveva il bisnonno 100 anni prima e che invece non ti malediranno perchè non credevi a cose evidenti e ben illustrate con dati grafici e studi...


..certo l'avvocato non ha bisogno del mio supporto, ma non vedo come sia lui che il sottoscritto debbano mai venire maledetti, alla peggio i nipoti diranno che il nonnetto si era sbagliato..
Venire maledetti per avere un'opinione o un dubbio lo vedo bene durante l'inquisizione spagnola.


Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 9454
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 1:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
non ti preoccupare, ancora sono piccoli per interessarsi a queste cose, ma tre quattro cose già gliel'ho dette:

A) rispetto degli altri che implica anche il rispetto delle cose di tutti, come l'ambiente

B) ragionare con la propria testa

C) non credere a quello che dicono sul Pianeta, lo vedranno più bello di come lo vediamo adesso

D) Greta Thumberg dice cazzate

Tanti saluti


Freddopungente

Passi per la campagna elettorale alla Raggi, Grillo e Movimento cinque stelle, passi per dare un quadro della città dir Roma che vedi solo tu, passi per voler a tutti imporre la teoria che l'uomo è malvagio, sta distruggendo il Pianeta, etc etc, ma che tu voglia anche insegnarmi a educare i figli, tu che non hai neppure la più lontana idea di cosa significa averne, mi pare un po' troppo!

Fatti un bagno di umiltà giovanotto!


Non credo a queste chiacchiere


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17576
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 1:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

freddopungente ha scritto:
iniestas ha scritto:
non ti preoccupare, ancora sono piccoli per interessarsi a queste cose, ma tre quattro cose già gliel'ho dette:

A) rispetto degli altri che implica anche il rispetto delle cose di tutti, come l'ambiente

B) ragionare con la propria testa

C) non credere a quello che dicono sul Pianeta, lo vedranno più bello di come lo vediamo adesso

D) Greta Thumberg dice cazzate

Tanti saluti


Freddopungente

Passi per la campagna elettorale alla Raggi, Grillo e Movimento cinque stelle, passi per dare un quadro della città dir Roma che vedi solo tu, passi per voler a tutti imporre la teoria che l'uomo è malvagio, sta distruggendo il Pianeta, etc etc, ma che tu voglia anche insegnarmi a educare i figli, tu che non hai neppure la più lontana idea di cosa significa averne, mi pare un po' troppo!

Fatti un bagno di umiltà giovanotto!


Non credo a queste chiacchiere


Io penso che tu prima di occuparti di clima, dovresti recuperare un po' di sana educazione.
Superbia e presunzione non hanno mai portato da nessuna parte.

La mia opinione sull'argomento ti è nota, puoi certamente non condividerla, non ho la pretesa di imporre alcun che, né penso di essere depositario della verità ( a dispetto forse di qualcun altro).
Ma che tu che pensi di poter dare lezioni di vita dall'alto della tua grande esperienza della stessa, a chi magari è un po' più grande di te e di esperienze ne ha fatte forse qualcuna più di te, mi pare davvero troppo.

Cresci un po'.


Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 9454
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 1:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
freddopungente ha scritto:
iniestas ha scritto:
non ti preoccupare, ancora sono piccoli per interessarsi a queste cose, ma tre quattro cose già gliel'ho dette:

A) rispetto degli altri che implica anche il rispetto delle cose di tutti, come l'ambiente

B) ragionare con la propria testa

C) non credere a quello che dicono sul Pianeta, lo vedranno più bello di come lo vediamo adesso

D) Greta Thumberg dice cazzate

Tanti saluti


Freddopungente

Passi per la campagna elettorale alla Raggi, Grillo e Movimento cinque stelle, passi per dare un quadro della città dir Roma che vedi solo tu, passi per voler a tutti imporre la teoria che l'uomo è malvagio, sta distruggendo il Pianeta, etc etc, ma che tu voglia anche insegnarmi a educare i figli, tu che non hai neppure la più lontana idea di cosa significa averne, mi pare un po' troppo!

Fatti un bagno di umiltà giovanotto!


Non credo a queste chiacchiere


Io penso che tu prima di occuparti di clima, dovresti recuperare un po' di sana educazione.
Superbia e presunzione non hanno mai portato da nessuna parte.

La mia opinione sull'argomento ti è nota, puoi certamente non condividerla, non ho la pretesa di imporre alcun che, né penso di essere depositario della verità ( a dispetto forse di qualcun altro).
Ma che tu che pensi di poter dare lezioni di vita dall'alto della tua grande esperienza della stessa, a chi magari è un po' più grande di te e di esperienze ne ha fatte forse qualcuna più di te, mi pare davvero troppo.

Cresci un po'.


senti chi parla, mister io non credo alla scienza, fattelo tu un bel bagno di umiltà che di clima ne capisci quanto me e ti permetti di dissentire su dati e ricerche consultabili a tutti prodotti da gente che ci ha speso la vita e non due righe su un forum

quel qualcun altro ha lauree in fisica dell'atmosfera e titoli acquisiti sul campo, non il prodi o battaglia di turno che si alzano la mattina e vanno controcorrente senza nessuna prova tangibile che contraddica le tesi serriste

ma chi ti credi di essere? ti è stato dimostrato che i modelli di previsione climatica non hanno assolutamente fallito la previsione a lunga distanza ma sei un muro di gomma, il che rende inutile proseguire questa discussione

stammi bene e continua con le arringhe, quello ti compete...


Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 9454
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 1:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

giamo64 ha scritto:
freddopungente ha scritto:
the hurricane ha scritto:
iniestas ha scritto:
The Hurricane ti sintetizzo, anche se non sono laureato in fisica, basta il buon senso per capire che metà sono cialtronerie:

A) la climatologia ha dei limiti evidenti, te l'ho già detto, e te lo ripeto...super calcolatori non riescono a predire che tempo che ci sarà a Natale e 20 capoccioni pensano di dirmi il clima dei prossimi 100 anni?



Come già detto lo scopo dei modelli climatici non è quello di prevedere il tempo di Natale.

Però è evidente che non leggi quello che si scrive e che hai una mente chiusa sull'argomento.

Visto la tua intolleranza verso questi temi continuo a non capire l'apertura di una discussione sull'argomento, quando tu sei il primo che non vuoi discutere.

quello che mi chiedo anche io, portiamo dati che dimostrano che c'è senza dubbio la mano dell'uomo nell'attuale trend al riscaldamento della terra e lui che risponde? non credo a queste chiacchiere

spero solo che i figli dei tuoi figli rideranno un giorno a leggere cosa scriveva il bisnonno 100 anni prima e che invece non ti malediranno perchè non credevi a cose evidenti e ben illustrate con dati grafici e studi...


..certo l'avvocato non ha bisogno del mio supporto, ma non vedo come sia lui che il sottoscritto debbano mai venire maledetti, alla peggio i nipoti diranno che il nonnetto si era sbagliato..
Venire maledetti per avere un'opinione o un dubbio lo vedo bene durante l'inquisizione spagnola.


maledetti perchè se non invertiamo rotta, si troveranno dei problemi causati dal nostro stile di vita attuale che andrà ad incidere sul loro, ben sapendo che c'era la maggioranza della comunità scientifica a metterci in guardia da cio e a cui non si è voluto dare ascolto per ideologia

ergo, il riferimento era in generale e non ai singoli nipoti dell'avvocato e ancora, rideranno è riferito al fatto che i problemi che avremo causato non saranno cosi gravi da doverci addirittura maledire

spero di essere stato chiaro


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17576
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 2:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

io non voglio imporre la mia idea a nessuno, fino a prova contraria non esiste nessun dogma d'infallibilità della scienza, peraltro in un campo come il clima in cui c'è ancora tanto da sapere

ma tu immagino dall'alto dei tuo 30 anni o poco meno o poco più pensi di sapere tutto, ma la cosa grave è che non ti limiti a dire "io penso questo" " io non condivido il tuo pensiero", " io non sono d'accordo con te"

No, tu giudichi, tu pretendi di dare patenti di espressione di una idea a questo o quello, tu pretendi di dare diritto di parola solo a chi tu ritieni avente i titoli per farlo, gli altri devono tacere, perché non sono nessuno, non sono laureati in fisica, non possono esprimere opinioni e dissenso, anzi se lo esprimono sono dei superficiali che mettono a repentaglio il futuro del Pianeta e oltretutto hai anche il coraggio di dire che i loro figli potrebbero maledirli per tale atteggiamento, tu dall'alto della tua grande esperienza di educazione dei figli.

guarda, io mi fermo qui per evitare il ban e per rimanere dentro una linea di discussione civile.

Ma un messaggio te lo dò forte e chiaro.
Io penso che Greta Thumberg abbia detto un mare di cazzate e penso anche che gran parte delle previsioni di quegli scienziati siano solo chiacchere non dimostrabili e che non si avvereranno.
Puoi non condividere, puoi non essere d'accordo, ma certo non puoi impedirmi di pensarlo e di scriverlo


passo e CHIUDO!


Top
Profilo Invia messaggio privato
giamo64



Registrato: 06/01/13 20:27
Messaggi: 878
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 2:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

A parte che del mio stile di vita potranno solo prenderne esempio e di questo solo posso rispondere, spero che potranno condividere la straordinaria aspettativa di vita che sarà raggiunta grazie all’attività Antropica in campo medico e sociale dell’era industriale.


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17576
Residenza: roma

MessaggioInviato: Fri Dec 06, 2019 2:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

giamo64 ha scritto:
A parte che del mio stile di vita potranno solo prenderne esempio e di questo solo posso rispondere, spero che potranno condividere la straordinaria aspettativa di vita che sarà raggiunta grazie all’attività Antropica in campo medico e sociale dell’era industriale.


ma figurati

ma ti devi pure stare a giustificare di fronte a questi che giudicano?

lascia perdere


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 27, 28, 29 ... 39, 40, 41  Successivo
Pagina 28 di 41

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it