Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - big event,quali i requisiti?
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

big event,quali i requisiti?
Vai a Precedente  1, 2, 3
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2907
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 2:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Giuly1986 ha scritto:
Io aggiungerei anche evento "Extreme" in riferimento ai 1407/1408 e 1709.
Facciamo così: Una specie di "scala" stile Mercalli per i terremoti.
Evento minor: isoterme a 500 hpa fino alla -32 e ad 850 hpa la -10, estensione geografica locale/regionale e durata inferiore ai 3 gg.
Evento medium: isoterme a 500 hpa fino alla -35 e ad 850 hpa la -20, estensione geografica regionale e durata inferiore ai 5 gg.
Evento major: isoterme a 500 hpa fino alla -40 e ad 850 hpa la -28/-30, estensione geografica regionale/continentale e durata superiore ai 7 gg.
Evento Extreme: isoterme a 500 hpa superiori a -40 e ad 850 hpa la -34/-36, estensione geografica continentale e durata superiore ai 20 gg. Influenza anche sui mesi successivi con reiterazioni gelide a più riprese. Nevicate e gelate anche in zone dove la media è di una volta al secolo.
Che ne dite? Laughing


ciao Giuly ,
siamo in altro contesto Climatico , dopo circa 2 secoli di massima attivita Solare ( dopo il Minimo di Dalton 1790/1830 )

nel XX secolo con bassa attivita Vulcanica rispetto alle terribili eruzioni tra il XVII e XIX sec , esempio Tambora e Krakatoa ,
nel contempo nel XX secolo ha contribuito anche il fattore Antropico .

In un attuale contesto Climatico ; un paragone , un parametro di riferimento piu appropriato sono i Big event del febbraio 1956 , e gennaio 1985 come entita' e durata
e Febbraio 2012 e' stato un Big Event !!


Top
Profilo Invia messaggio privato
gippalippa



Registrato: 20/01/15 17:54
Messaggi: 1461
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 2:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Giuly1986 ha scritto:
Io aggiungerei anche evento "Extreme" in riferimento ai 1407/1408 e 1709.
Facciamo così: Una specie di "scala" stile Mercalli per i terremoti.
Evento minor: isoterme a 500 hpa fino alla -32 e ad 850 hpa la -10, estensione geografica locale/regionale e durata inferiore ai 3 gg.
Evento medium: isoterme a 500 hpa fino alla -35 e ad 850 hpa la -20, estensione geografica regionale e durata inferiore ai 5 gg.
Evento major: isoterme a 500 hpa fino alla -40 e ad 850 hpa la -28/-30, estensione geografica regionale/continentale e durata superiore ai 7 gg.
Evento Extreme: isoterme a 500 hpa superiori a -40 e ad 850 hpa la -34/-36, estensione geografica continentale e durata superiore ai 20 gg. Influenza anche sui mesi successivi con reiterazioni gelide a più riprese. Nevicate e gelate anche in zone dove la media è di una volta al secolo.
Che ne dite? Laughing


Ecco questa mi piace Laughing
Però l'arrangerei in questo modo

Evento Minor: isoterma a 500 hPa fino alla -32; a 850 hPa fra -5 e -10; estensione regionale, durata fra 1 e 3 giorni

Evento Medium: isoterme a 500 hPa fino alla -35; a 850 hPa fra -10 e -15; estensione regionale durata fra i 2 e i 4 giorni

Evento Major (big Event): isoterme a 500 hPa da -35 a -40; a 850 hPa di almeno -12 su vaste zone; durata almeno 1 settimana

Evento Epocale (Epocal Event): isoterme a 500 hPa inferiori a -40; a 850 hPa fra -15 e -20; estensione continentale, durata di almeno una settimana

Evento Extreme: isoterme a 500 hPa inferiori a -40; a 850 hPa fra -20 e -30; estensione continentale; durata vicina a 2 settimane, anche di più con risvolti a lungo termine sul resto della stagione(più di così in europa occidentale non penso si possa fare, sarebbe un 1929 bis)

Evento glaciale: isoterme a 500 hPa inferiori a -40; a 850 hPa inferiori a -30; estensione continentale, durata superiore a 2 settimane, con risvolti a lungo termine importanti sul prosieguo della stagione (probabilmente impossibile in europa occidentale stante le condizioni climatiche attuali, altro discorso per Asia ed America settentrionale)


Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuly1986



Registrato: 06/12/17 15:11
Messaggi: 394
Residenza: Roma - Muratella

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 2:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:
Giuly1986 ha scritto:
Io aggiungerei anche evento "Extreme" in riferimento ai 1407/1408 e 1709.
Facciamo così: Una specie di "scala" stile Mercalli per i terremoti.
Evento minor: isoterme a 500 hpa fino alla -32 e ad 850 hpa la -10, estensione geografica locale/regionale e durata inferiore ai 3 gg.
Evento medium: isoterme a 500 hpa fino alla -35 e ad 850 hpa la -20, estensione geografica regionale e durata inferiore ai 5 gg.
Evento major: isoterme a 500 hpa fino alla -40 e ad 850 hpa la -28/-30, estensione geografica regionale/continentale e durata superiore ai 7 gg.
Evento Extreme: isoterme a 500 hpa superiori a -40 e ad 850 hpa la -34/-36, estensione geografica continentale e durata superiore ai 20 gg. Influenza anche sui mesi successivi con reiterazioni gelide a più riprese. Nevicate e gelate anche in zone dove la media è di una volta al secolo.
Che ne dite? Laughing


ciao Giuly ,
siamo in altro contesto Climatico , dopo circa 2 secoli di massima attivita Solare ( dopo il Minimo di Dalton 1790/1830 )

nel XX secolo con bassa attivita Vulcanica rispetto alle terribili eruzioni tra il XVII e XIX sec , esempio Tambora e Krakatoa ,
nel contempo nel XX secolo ha contribuito anche il fattore Antropico .

In un attuale contesto Climatico ; un paragone , un parametro di riferimento piu appropriato sono i Big event del febbraio 1956 , e gennaio 1985 come entita' e durata
e Febbraio 2012 e' stato un Big Event !!

Perfettamente d'accordo, il 2012 io lo considero a tutti gli effetti un "Major" paragonabile al 1985 o al 1956 (peraltro il 2012 come tempistica pari al 1985). Da notare poi le isoterme ad 850hpa per nulla inferiori alle due annate citate.
Se Agung esplodesse come si deve... Laughing


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis
Forumista senior


Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 6017
Residenza: Trento

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 2:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:

Ciao, approfitto del tuo commento per chiedere una cosa: in che modo il GW intacca le temperature a 850hPa? Cioé guardate gli USA orientali! Vedo per lo più una persistenza di anomalie negative in determinate zone causate da VP forte in questi anni (irruzioni pro sud o meglio Turchia, Nordeast Usa al gelo). Magari con l'AMO negativo e altri fattori le cose cambierannol), no? Comunque la domanda é quella, come il GW incide sul VP? Non incide solo con isole di calore quindi per esempio gradi in più in città etc.?


Il GW intacca le temperature ad 850hpa perchè l'intera troposfera si sta riscaldando.

Il GW non incide assolutamente e non c'entra nulla con le isole di calore cittadine. Il GW è un fenomeno planetario di riscaldamento troposferico che sta modificando oltre la temperatura (ovviamente) anche i geopotenziali e la persistenza di pattern in una determinata zona.






E' molto complicato stabilire come il VP venga influenzato dal GW ma ci sono studi in atto. Da quel poco che so il VPT dovrebbe essere più debole a causa di maggiori afflussi di calore (a causa di t° + elevate) e della minor estensione glaciale. In realtà troviamo causa discesa dell'attività solare da oltre 30 anni una stratosfera molto più fredda. Quindi il VPS potrebbe evitare un indebolimento eccessivo del VPT condizionando più spesso gli strati inferiori di quanto non potrebbe fare una stratosfera più calda


Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuly1986



Registrato: 06/12/17 15:11
Messaggi: 394
Residenza: Roma - Muratella

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 3:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

IMadeYouReadThis ha scritto:
Telecuscino ha scritto:

Ciao, approfitto del tuo commento per chiedere una cosa: in che modo il GW intacca le temperature a 850hPa? Cioé guardate gli USA orientali! Vedo per lo più una persistenza di anomalie negative in determinate zone causate da VP forte in questi anni (irruzioni pro sud o meglio Turchia, Nordeast Usa al gelo). Magari con l'AMO negativo e altri fattori le cose cambierannol), no? Comunque la domanda é quella, come il GW incide sul VP? Non incide solo con isole di calore quindi per esempio gradi in più in città etc.?


Il GW intacca le temperature ad 850hpa perchè l'intera troposfera si sta riscaldando.

Il GW non incide assolutamente e non c'entra nulla con le isole di calore cittadine. Il GW è un fenomeno planetario di riscaldamento troposferico che sta modificando oltre la temperatura (ovviamente) anche i geopotenziali e la persistenza di pattern in una determinata zona.






E' molto complicato stabilire come il VP venga influenzato dal GW ma ci sono studi in atto. Da quel poco che so il VPT dovrebbe essere più debole a causa di maggiori afflussi di calore (a causa di t° + elevate) e della minor estensione glaciale. In realtà troviamo causa discesa dell'attività solare da oltre 30 anni una stratosfera molto più fredda. Quindi il VPS potrebbe evitare un indebolimento eccessivo del VPT condizionando più spesso gli strati inferiori di quanto non potrebbe fare una stratosfera più calda

Secondo te è possibile che il MMW del 2012 possa esser scaturito dal picco di attività solare che era in atto? Domanda forse non appropriata, mi è balenata in testa in correlazione col discorso VPS più freddo causa bassa attività solare.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuly1986



Registrato: 06/12/17 15:11
Messaggi: 394
Residenza: Roma - Muratella

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 3:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

gippalippa ha scritto:
Giuly1986 ha scritto:
Io aggiungerei anche evento "Extreme" in riferimento ai 1407/1408 e 1709.
Facciamo così: Una specie di "scala" stile Mercalli per i terremoti.
Evento minor: isoterme a 500 hpa fino alla -32 e ad 850 hpa la -10, estensione geografica locale/regionale e durata inferiore ai 3 gg.
Evento medium: isoterme a 500 hpa fino alla -35 e ad 850 hpa la -20, estensione geografica regionale e durata inferiore ai 5 gg.
Evento major: isoterme a 500 hpa fino alla -40 e ad 850 hpa la -28/-30, estensione geografica regionale/continentale e durata superiore ai 7 gg.
Evento Extreme: isoterme a 500 hpa superiori a -40 e ad 850 hpa la -34/-36, estensione geografica continentale e durata superiore ai 20 gg. Influenza anche sui mesi successivi con reiterazioni gelide a più riprese. Nevicate e gelate anche in zone dove la media è di una volta al secolo.
Che ne dite? Laughing


Ecco questa mi piace Laughing
Però l'arrangerei in questo modo

Evento Minor: isoterma a 500 hPa fino alla -32; a 850 hPa fra -5 e -10; estensione regionale, durata fra 1 e 3 giorni

Evento Medium: isoterme a 500 hPa fino alla -35; a 850 hPa fra -10 e -15; estensione regionale durata fra i 2 e i 4 giorni

Evento Major (big Event): isoterme a 500 hPa da -35 a -40; a 850 hPa di almeno -12 su vaste zone; durata almeno 1 settimana

Evento Epocale (Epocal Event): isoterme a 500 hPa inferiori a -40; a 850 hPa fra -15 e -20; estensione continentale, durata di almeno una settimana

Evento Extreme: isoterme a 500 hPa inferiori a -40; a 850 hPa fra -20 e -30; estensione continentale; durata vicina a 2 settimane, anche di più con risvolti a lungo termine sul resto della stagione(più di così in europa occidentale non penso si possa fare, sarebbe un 1929 bis)

Evento glaciale: isoterme a 500 hPa inferiori a -40; a 850 hPa inferiori a -30; estensione continentale, durata superiore a 2 settimane, con risvolti a lungo termine importanti sul prosieguo della stagione (probabilmente impossibile in europa occidentale stante le condizioni climatiche attuali, altro discorso per Asia ed America settentrionale)
Se nessuno l'ha brevettata una Scala per le ondate di gelo... Brevettiamola noi oh... Visto mai... Cool Laughing


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino



Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 2502
Residenza: Macerata-Corridonia

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 3:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

IMadeYouReadThis ha scritto:
Telecuscino ha scritto:

Ciao, approfitto del tuo commento per chiedere una cosa: in che modo il GW intacca le temperature a 850hPa? Cioé guardate gli USA orientali! Vedo per lo più una persistenza di anomalie negative in determinate zone causate da VP forte in questi anni (irruzioni pro sud o meglio Turchia, Nordeast Usa al gelo). Magari con l'AMO negativo e altri fattori le cose cambierannol), no? Comunque la domanda é quella, come il GW incide sul VP? Non incide solo con isole di calore quindi per esempio gradi in più in città etc.?


Il GW intacca le temperature ad 850hpa perchè l'intera troposfera si sta riscaldando.

Il GW non incide assolutamente e non c'entra nulla con le isole di calore cittadine. Il GW è un fenomeno planetario di riscaldamento troposferico che sta modificando oltre la temperatura (ovviamente) anche i geopotenziali e la persistenza di pattern in una determinata zona.






E' molto complicato stabilire come il VP venga influenzato dal GW ma ci sono studi in atto. Da quel poco che so il VPT dovrebbe essere più debole a causa di maggiori afflussi di calore (a causa di t° + elevate) e della minor estensione glaciale. In realtà troviamo causa discesa dell'attività solare da oltre 30 anni una stratosfera molto più fredda. Quindi il VPS potrebbe evitare un indebolimento eccessivo del VPT condizionando più spesso gli strati inferiori di quanto non potrebbe fare una stratosfera più calda

Grazie della risposta, si infatti il VP sembra in realtà più forte negli ultimi anni, non trovi? Ah un'altra cosa: questo vuol dire che per esempio nell'800 le temperature in quota erano minori? (ora abbiamo al massimo, o minimo per meglio dire la -36°/-40° grazie alle ultime migliori risoluzioni). Aggiungerei comunque che anche le configurazioni sfavorevoli stanno incidendo aul nostro orticello questi ultimi 5-6 anni, no?


Top
Profilo Invia messaggio privato
Burian2012
Forumista senior


Registrato: 08/03/12 15:44
Messaggi: 7821
Residenza: Melfi

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 3:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Stando a quello che dsi dice tra IMadeYouReadThis e Giulys e Telecuscino nei prossimi anni dovremmo avere sempre di più Decoupling tra Troposfera e Stratosfera, con la prima che si riscalda per colpa del GW e la seconda che si raffredda per colpa del Minimo Solare ma anche del GW stesso che aumenta l'effetto serra intrappolando calore nei bassi strati ed impedendo il sollevamento di esso verso i piani superiori.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuly1986



Registrato: 06/12/17 15:11
Messaggi: 394
Residenza: Roma - Muratella

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 3:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Burian2012 ha scritto:
Stando a quello che dsi dice tra IMadeYouReadThis e Giulys e Telecuscino nei prossimi anni dovremmo avere sempre di più Decoupling tra Troposfera e Stratosfera, con la prima che si riscalda per colpa del GW e la seconda che si raffredda per colpa del Minimo Solare ma anche del GW stesso che aumenta l'effetto serra intrappolando calore nei bassi strati ed impedendo il sollevamento di esso verso i piani superiori.

No no aspetta aspetta, io ho solo posto una domanda, non sostengo nulla eh... Seguo, mi applico, ma non ho una mia teoria Burian. Wink


Top
Profilo Invia messaggio privato
Burian2012
Forumista senior


Registrato: 08/03/12 15:44
Messaggi: 7821
Residenza: Melfi

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 3:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Giuly1986 ha scritto:
Burian2012 ha scritto:
Stando a quello che dsi dice tra IMadeYouReadThis e Giulys e Telecuscino nei prossimi anni dovremmo avere sempre di più Decoupling tra Troposfera e Stratosfera, con la prima che si riscalda per colpa del GW e la seconda che si raffredda per colpa del Minimo Solare ma anche del GW stesso che aumenta l'effetto serra intrappolando calore nei bassi strati ed impedendo il sollevamento di esso verso i piani superiori.

No no aspetta aspetta, io ho solo posto una domanda, non sostengo nulla eh... Seguo, mi applico, ma non ho una mia teoria Burian. Wink
Wink


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino



Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 2502
Residenza: Macerata-Corridonia

MessaggioInviato: Thu Jan 04, 2018 3:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Burian2012 ha scritto:
Giuly1986 ha scritto:
Burian2012 ha scritto:
Stando a quello che dsi dice tra IMadeYouReadThis e Giulys e Telecuscino nei prossimi anni dovremmo avere sempre di più Decoupling tra Troposfera e Stratosfera, con la prima che si riscalda per colpa del GW e la seconda che si raffredda per colpa del Minimo Solare ma anche del GW stesso che aumenta l'effetto serra intrappolando calore nei bassi strati ed impedendo il sollevamento di esso verso i piani superiori.

No no aspetta aspetta, io ho solo posto una domanda, non sostengo nulla eh... Seguo, mi applico, ma non ho una mia teoria Burian. Wink
Wink

Idem!! Molte variabili in gioco ci sarebbero, troppe per la mia capacità critica ahah


Top
Profilo Invia messaggio privato
paoloroma



Registrato: 01/01/70 01:00
Messaggi: 1481
Residenza: Ostia Lido (RM)

MessaggioInviato: Sat Jan 13, 2018 4:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io sarà perché li ho vissuti entrambi ma non riesco a mettere il 2012 allo stesso livello del 1985. Per durata, estensione territoriale e sinottica.

Mio parere personale ovviamente


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis
Forumista senior


Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 6017
Residenza: Trento

MessaggioInviato: Sat Jan 13, 2018 5:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Burian2012 ha scritto:
Stando a quello che dsi dice tra IMadeYouReadThis e Giulys e Telecuscino nei prossimi anni dovremmo avere sempre di più Decoupling tra Troposfera e Stratosfera, con la prima che si riscalda per colpa del GW e la seconda che si raffredda per colpa del Minimo Solare ma anche del GW stesso che aumenta l'effetto serra intrappolando calore nei bassi strati ed impedendo il sollevamento di esso verso i piani superiori.


E' un argomento molto tosto da affrontare e dal basso della mia ignoranza penso comunque si vada verso uno scostamento sempre maggiore tra VPT e VPS con il primo che a causa di ghiacci artici via via meno estesi e calore maggiore in quota porterebbe a un vortice polare troposferico più debole e il secondo invece che raffreddandosi e rinforzandosi potrebbe portare a condizionamenti più forti e più frequenti


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it