Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - Monitoraggio dinamiche VP 2019-2020
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

Monitoraggio dinamiche VP 2019-2020
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Tue Dec 10, 2019 1:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Intanto per la famosa seconda lettura "N.B"

Ecco una nuova verifica .... l'europeo sta muovento i primi passi
Si sta mettendo in posizione orrizontale




Link >>> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/ecmwfpv380f240.gif





Link >> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/ecmwfpv600f240.gif


Wave 2 a 10 gg





link >>> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/ecmwfzm_ha2_f240.gif



Sempre dall'europeo EPV in converzena Polo!!!





Link >>> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/fluxes.gif

Monitoriamo....


Top
Profilo Invia messaggio privato
monte capanne
Forumista senior


Registrato: 09/01/13 18:33
Messaggi: 6465
Residenza: CAMPO NELL'ELBA

MessaggioInviato: Tue Dec 10, 2019 2:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Rio. ha scritto:
Intanto per la famosa seconda lettura "N.B"

Ecco una nuova verifica .... l'europeo sta muovento i primi passi
Si sta mettendo in posizione orrizontale




Link >>> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/ecmwfpv380f240.gif





Link >> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/ecmwfpv600f240.gif


Wave 2 a 10 gg





link >>> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/ecmwfzm_ha2_f240.gif



Sempre dall'europeo EPV in converzena Polo!!!





Link >>> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/fluxes.gif

Monitoriamo....
e per quelli come me qualche spiegazione in piu?


Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Wed Dec 11, 2019 9:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao @monte capanne

volefo far notare che si nitravede, "tramite fu berlin" in quelle figure, sia la convergenza del flusso EPV in direzione polo, ma anche l'effettiva risonanza a supporto, di una crescente riattività dell'onda 2.
In ultimo anche nella strato, si vedono le prime disposizioni del VP, in una forma orizzontale, per una possibile divisione dello stesso.

Una tendenza fatta a supporto di dette figure.

------------------------

Intanto vado a controllare se ci sono miglioramenti... o peggioramenti ^_^


Top
Profilo Invia messaggio privato
terremoto



Registrato: 01/06/12 09:54
Messaggi: 831
Residenza: Tarquinia

MessaggioInviato: Wed Dec 11, 2019 9:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Rio Wink
Dal grafico mi sembra che ci siano ulteriori miglioramenti. Migliorata ancora la convergenza al Polo, ulteriore rafforzamento di entrambe le wave, e stavo notando una vistosa attenuazione dei venti zonali a 1 hpa. I guai per il VP sono solo all'inizio... Cool


Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Wed Dec 11, 2019 9:28 am    Oggetto: Rispondi citando

terremoto ha scritto:
Ciao Rio Wink
Dal grafico mi sembra che ci siano ulteriori miglioramenti. Migliorata ancora la convergenza al Polo, ulteriore rafforzamento di entrambe le wave, e stavo notando una vistosa attenuazione dei venti zonali a 1 hpa. I guai per il VP sono solo all'inizio... Cool


Dobbiamo vedere l'onda pacifica.. come esce!!!
Intanto si va' (per la III decade) in prospettiva AO- che va bene per il mio pensiero.
Ma anche una NAO-... ed è questa che mio sta destabilizzando!!!
Spero che non sia troppo negativa, visto anche lo scand+ o il bloking sulla Svezia Rolling Eyes

Ma siamo troppo in la.... meglio monitorare , passo.. passo!!

Ciao


Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Wed Dec 11, 2019 1:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Intanto in questo Thread, mensiono anche l’Outlook di CM – Inverno 2019-2020



Carlo Colarieti Tosti - 11 Dic, 2019



Purtroppo per mancanza di tempo scrivo questo primo Outlook in ritardo; non potendolo argomentare come avrei voluto sono costretto ad andare dritto al dunque.

In premessa va ricordato che siamo in una fase di bassa attività solare e in un regime di Quasi Biennial Oscillation (QBO) alle quote isobariche di 10hPa, 30hPa e 50hPa rispettivamente negativa, neutra e positiva. L’indice ENSO è attorno alla neutralità, mentre assai più interessante è la graduale modifica del regime atmosferico che nel Pacifico settentrionale causerà un lento cambiamento di segno dell’indice PDO (Pacific Decadal Oscillation) che mi aspetto potrà virare in territorio negativo nella seconda parte dell’inverno o in primavera.

La dinamica attuale della stratosfera è più o meno corrispondente ad un Canadian Warming (CW), però è anche vero che non si può definire un CW per il solo movimento dell’Anticiclone stratosferico delle Aleutine verso l’Alaska e il Canada con relativo spostamento del vortice polare verso l’area siberiana. Men che meno si può dare per assodato che in tale circostanza si abbia come effetto diretto un incontrollato calo del geopotenziale a partire dal core del vortice durante la sua successiva rotazione e riconquista del polo geografico con sbocco inevitabile verso un ESE (Extreme Stratospheric Event) di tipo cold. A monte di tutto ciò risponde la fisica secondo il principio della conservazione del momento angolare.

Al momento dell’insorgere della migrazione verso l’Alaska e il Canada dell’anticiclone stratosferico delle Aleutine durante il periodo autunnale e l’inizio dell’inverno, dobbiamo verificare lo stato di salute del vortice polare. Più il vortice è profondo più sarà ben strutturato e viceversa. Se il vortice risulta prematuramente profondo ed esteso, minore sarà l’aumento della sua velocità angolare. Secondo l’equazione L=Iω (L è il momento angolare, I è il momento di inerzia e ω è la velocità angolare), poiché il momento angolare si conserva nei moti rotatori, I e ω devono essere tra loro inversamente proporzionali. All’aumentare dell’una deve diminuire l’altra e viceversa. Ma un vortice più profondo ed esteso, all’atto dello spostamento assume una forma piuttosto eccentrica rispetto ad una meno eccentrica e più simile ad una circolare nel caso di un vortice meno profondo e meno esteso. Infatti in questo caso il momento d’inerzia totale, dato da I=Σmr2 (sommatoria della massa moltiplicato il quadrato della distanza dal centro di rotazione), risulterà minore rispetto al caso con vortice più profondo ed esteso; quindi per la conservazione del momento angolare secondo l’equazione L=Iω, la velocità angolare ω sarà maggiore. Possiamo semplificare affermando che un vortice poco profondo che si accompagna ad una sua scarsa estensione meridionale a seguito dello sviluppo del Canadian Warming, avrà come effetto ultimo al riassorbimento del disturbo canadese un vistoso approfondimento del vortice con rapida acquisizione di una circolazione quasi-barotropica e con relativo forte raffreddamento fino, in molti casi, a raggiungere e superare in breve tempo la soglia del NAM10hPa di +1,5.

Inoltre, e questo è il caso di questi ultimi due anni, nel momento dello sviluppo e spostamento verso il Canada dell’anticiclone delle Aleutine, il vortice è già piuttosto profondo ed esteso, per cui al momento dello spostamento è costretto ad assumere una figura molto eccentrica (ellittica). Per quanto detto poco più su, il momento d’inerzia totale risulta essere maggiore con conseguente riduzione della velocità angolare. Detto questo, al riassorbimento del disturbo stratosferico in conseguenza del CW, possiamo aspettarci un tentativo di accelerazione che però, a mio avviso, non condurrà verso un ESE cold, anzi, tale accelerazione finirà per riattivare i flussi di calore riaprendo la strada verso tutt’altra soluzione trovando il suo naturale sbocco nel fenomeno denominato SSW di tipo maggiore con target temporale, più o meno, per l’ultima decade di dicembre.

Dalla figura 1, che si riferisce all’indice NAM10hPa, notiamo che nel mese di ottobre l’indice è stato lungamente in territorio positivo a denotare un vortice polare piuttosto in forma rispetto alle attese stagionali. Questa situazione rappresenta già un primo indizio ad indicare che il vortice è destinato a ricevere disturbi nella prima fase invernale.

Fig 1



Dalla figura 2, inerente l’andamento dei flussi di calore calcolati su un intervallo di 40 giorni, si evidenzia molto bene la causa del vortice così prematuramente approfondito. La letteratura ci viene in soccorso e ci fornisce ulteriori indizi circa l’insorgere di disturbi proprio a partire tra la fine dell’autunno e l’inizio dell’inverno meteorologico. Ma, ad oggi, cosa ci dicono i principali modelli? Al momento, diciamolo chiaramente, non c’è traccia di quanto supposto, anche perché siamo ben oltre la capacità previsionale. Tuttavia, dovremmo essere in grado di scorgere delle avvisaglie.

Fig. 2




Per il modello GFS, la cui lunghezza temporale della previsione è maggiore (+384 ore), nelle code si evidenzia un approfondimento del vortice polare stratosferico con una accelerazione della circolazione zonale e un possibile raggiungimento della soglia NAM10hPa di +1,5. Per il modello ECMWF, l’evoluzione presenta un’ipotesi molto più possibilista. Infatti, al limite del range previsionale si notano i prodromi dell’insorgere dell’impulso troposferico a capo della seconda onda (Wave2) in sviluppo dal Mediterraneo centro-occidentale alla penisola Scandinava, evoluzione che avvierebbe la dinamica di partenza dell’intero meccanismo che porterebbe al MMW.

Questo impulso è previsto in propagazione nella medio-bassa stratosfera (100-50hPa), al di sotto del flusso occidentale riscontrabile nella medio-alta stratosfera (10-1hPa). Tale circostanza ci indica che l’impulso (se sarà confermato) potrà avere una buona propagazione verso l’alto. In definitiva ECMWF porterebbe ad avvalorare la tesi sopra indicata circa la propensione all’instaurarsi di una circolazione in grado di produrre un forte disturbo al vortice polare nell’ultima decade di dicembre, mentre GFS lo escluderebbe. Se guardiamo al grafico di figura 3, inerente l’attività d’onda espressa dal calcolo dell’indice IZE, che ricordo si conclude alla fine del mese di ottobre, notiamo che appare una buona coerenza con quanto l’atmosfera sta mostrando in questi primi giorni di dicembre e quanto previsto da ECMWF.

Fig. 3



Ricordo che l’errore temporale del modello dell’indice IZE è di ±3 giorni per ogni singolo step di elaborazione, quindi dobbiamo mettere in conto un possibile scostamento temporale massimo per un singolo periodo di calcolo di 6 giorni. Per cui, senza prendere per dogma ogni singola data di previsione possiamo però avvalerci del più significativo messaggio della previsione dell’attività d’onda lungo l’intero periodo invernale, andamento che riassumo nel grafico di figura 4.



In figura 5 è rappresentato l’indice di Effetto di Attività d’Onda che esprime i massimi/minimi effetti dell’attività d’onda prevista dal modello IZE.



Se quanto indicato trovasse conferme nei prossimi giorni, potremmo ipotizzare una prima fase invernale piuttosto intensa causata dallo sviluppo dell’MMW. Successivamente, per la graduale ripresa zonale, dovremmo ipotizzare una circolazione troposferica ad alto indice zonale ma bassa di latitudine in ingresso nel Mediterraneo a complicare le cose fornendo un elevato contributo di umidità. L’evoluzione ulteriore nel corso della seconda parte del mese di gennaio e e in febbraio, porterebbe ad un graduale rinforzo del vortice polare ma senza raggiungere e superare la soglia critica del NAM10hPa di +1,5. Il proseguo vedrebbe una ripresa dell’attività d’onda verso la fine di febbraio con possibile altro innesco di un nuovo riscaldamento stratosferico per la metà di marzo circa. Su questo avremo modo di tornarci, comunque se questa evoluzione trovasse conferma il prossimo inverno potrebbe essere piuttosto lungo.

Nel frattempo, non possiamo che monitorare attentamente l’evoluzione del prossimo futuro. Se la realtà dovesse essere diversa da quanto qui indicato faremo i dovuti aggiornamenti.


Fonte Climatemonitor
http://www.climatemonitor.it/?p=52029


Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Thu Dec 12, 2019 10:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buonasera forum di ML

Continuiamo

Questo in figura 1, è un vero e proprio colpo al VP stratosferico....
Si parte sempre da sotto...


Fig. 1



link>>> https://www.meteociel.fr/modeles/ecmwf/runs/2019121212/ECH101-216.GIF




Qui invece si inizia a vedere un primo accenno alla sua divisione Fig 2 e Fig. 3


Fig 2



link>>> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/ecmwfpv600f240.gif



Fig 3



Link >>> http://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/figs/ecmwf1/ecmwf50f240.gif




a domani ... vediamo se c'è ancora qualche altro miglioramento.

Notte


Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Fri Dec 13, 2019 12:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno forum di ML

Intanto dall'ultimo update, dalla zona Enso, si nota effettivamente un segnale convettivo MJO, nonostante il suo stesso indice RMM.

Segnali, per laWave 2.



Link.. >>> https://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/intraseasonal/olr_hov_last180days.gif


Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Tue Dec 17, 2019 9:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Vediamo la MJO che si sposta verso 7/8 verso fine mese.




Questo è index attuale dell'Enso, +/- su lato positivo (ma potrebbe essere anche Nada)







Queste sono le loro incidenze nel mese di Dicembre




Fase 7




Fase 8




----------------------------------------------------


Questa se dovrebbe andare in Nada


Fase 7




Fase 8



Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Fri Dec 20, 2019 7:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Mi sà....






Link >>> https://www.stratobserve.com/plots/20191219/tseries/anoms/gfs_nh-namindex_20191219.png


Top
Profilo Invia messaggio privato
Viva le dolomiti
Moderatore con potere di espulsione


Registrato: 27/08/18 20:12
Messaggi: 7000
Residenza: Roveleto di Cadeo (PC)

MessaggioInviato: Fri Dec 20, 2019 8:13 am    Oggetto: Rispondi citando

Rio. ha scritto:
Mi sà....






Link >>> https://www.stratobserve.com/plots/20191219/tseries/anoms/gfs_nh-namindex_20191219.png

Un'altro stracooling??


Top
Profilo Invia messaggio privato
effetto stau



Registrato: 29/12/12 14:01
Messaggi: 2878
Residenza: san mauro pascoli

MessaggioInviato: Fri Dec 20, 2019 8:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Rio. ha scritto:
Mi sà....






Link >>> https://www.stratobserve.com/plots/20191219/tseries/anoms/gfs_nh-namindex_20191219.png


Mi sa cosa? Puoi spiegare per favore?


Top
Profilo Invia messaggio privato
Viva le dolomiti
Moderatore con potere di espulsione


Registrato: 27/08/18 20:12
Messaggi: 7000
Residenza: Roveleto di Cadeo (PC)

MessaggioInviato: Fri Dec 20, 2019 8:56 am    Oggetto: Rispondi citando

effetto stau ha scritto:
Rio. ha scritto:
Mi sà....






Link >>> https://www.stratobserve.com/plots/20191219/tseries/anoms/gfs_nh-namindex_20191219.png


Mi sa cosa? Puoi spiegare per favore?

Da quel che ho capito pare che potrebbe verificarsi un'altro stracooling


Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Fri Dec 20, 2019 11:38 am    Oggetto: Rispondi citando

Viva le dolomiti ha scritto:
effetto stau ha scritto:
Rio. ha scritto:
Mi sà....






Link >>> https://www.stratobserve.com/plots/20191219/tseries/anoms/gfs_nh-namindex_20191219.png


Mi sa cosa? Puoi spiegare per favore?

Da quel che ho capito pare che potrebbe verificarsi un'altro stracooling


L'ho scritto sul TD live..
ma lo riporto anche qui.
^_^


-------------------------


effetto stau ha scritto:
Rio. ha scritto:
Mi sà....






Link >>> https://www.stratobserve.com/plots/20191219/tseries/anoms/gfs_nh-namindex_20191219.png

a dopo... ^_^


Una spiegazione più chiara? Grazie


Ciao...

L'ho postato stamane il grafico del NAM, però quello che dobbiamo valutare è.....; rimanere all'oggi, notando ora come ora, che siamo nella fase "già finita", cioè siamo alla fase di risoluzione del precedente T-S-T, ora ci ritroviamo con un...
1) VPS ovale,
2) dislocamento dal polo geografico
3) ma anche, notevolmente malridotto, ora... siamo in un momento di pausa, per verificare e monitorare, il un nuovo disturbo a doppia cresta d’onda.


Dunque sereni, fiduciosi e una cosa molto importante e monitorare.


ci si legge in seguito
Vado!!


Top
Profilo Invia messaggio privato
Rio.



Registrato: 22/07/19 14:19
Messaggi: 778
Residenza: Molfetta (BA) mt 15 s.l.m

MessaggioInviato: Fri Dec 20, 2019 7:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Intanto riaggiorno la situazione e sembra che di carne a cuocere ce ne sia davvero tanta.


In fig. run 06, posiamo vedere l'abbozzo di un warming sul lato Siberiano (per la prima volta in questo inverno) zona urali.



ora nell run 12, nuovo riscaldamento sostanziale in arrivo a seguito del blocco e della crescita degli Urali, sembra in accordo con GFS06 con affermazione dell'attacco della wave 1!!



Dunque il VP e alle strette Cool


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Pagina 5 di 8

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it