Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 39, 40, 41 ... 43, 44, 45  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Estremo Nordest



Registrato: 14/02/15 21:05
Messaggi: 2183
Residenza: Gorizia

MessaggioInviato: Wed Jan 15, 2020 10:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buonasera a tutti!!!Nell 88 non fu per niente freddo. A Giugno in F.v.g si va al mare (era o lo è insieme a novembre uno dei mesi più piovosi)Scusate ot Rispondevo a nord. Idea Rolling Eyes


Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 9547
Residenza: roma

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 10:49 am    Oggetto: Rispondi citando

ma chiudete questo inutile td, dobbiamo ancora sorbirci il bimbo che nega pure qua? Confused


Top
Profilo Invia messaggio privato
SnowSteve



Registrato: 17/12/10 10:12
Messaggi: 88
Residenza: Roma/Londra

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 3:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Concentrazione di anidride carbonica (co2)

Secondo gli scienziati uno degli indicatori piu' importanti a riprova dell'esistenza del fenomeno del global warming e' sicuramente l'incremento della concentrazione di anidride carbonica (co2) nell'atmosfera.
Gli studiosi associano incrementi nella concentrazione di co2 nell'atmosfera all'aumento globale della temperatura terrestre.

Carotaggi dei ghiacci artici e antartici hanno permesso di "leggere" la concentrazione di co2 nel passato e di derivarne la sua influenza sul clima:
Universita' di Padova - clima e ruolo della co2
https://ilbolive.unipd.it/it/content/dai-ghiacci-antartici-il-ruolo-della-co2-il-clima


il 2013 e' stato un anno di svolta in quanto, per la prima volta, basandosi sulle misurazione dei carotaggi, i livelli di concentrazione di co2, misurata in parti per milione (ppm) ha superato la soglia considerata critica di 400 ppm:

NASA-the relentless rise of carbon dioxide
https://climate.nasa.gov/climate_resources/24/graphic-the-relentless-rise-of-carbon-dioxide/

L'aumento della temperatura, legato all'incremento della CO2 starebbe influenzando lo scioglimento del permafrost:

New York Times - Russian Land of Permafrost and Mammoths Is Thawing
https://www.nytimes.com/2019/08/04/world/europe/russia-siberia-yakutia-permafrost-global-warming.html


Top
Profilo Invia messaggio privato
Sordatino



Registrato: 20/02/18 13:28
Messaggi: 736
Residenza: Roma Centro Storico/Nord

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 4:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salento92 ha scritto:
grande articolo come sempre Alessio Grosso

"Ci sono stati peraltro annate peggiori di questa, senza un filo di neve sulle Alpi, senza una goccia d'acqua, con nebbie che impestavano l'aria per giorni e giorni; insomma dal 1980 ad oggi non tutto è peggiorato. Alla fine degli anni 90, sembrava non dovesse più nevicare in pianura proprio come ora, la prima decade degli anni 2000 è stata invece diversa, ma tutti anche di quegli anni ricordano solo le annate peggiori come ad esempio il 2007-2008.

Il freddo al Polo in realtà c'è, non più come alla fine della Peg, cioè nel 1880, ma c'è, sono i meccanismi inceppati e la presenza di figure bariche anomale che non lo veicolano quasi MAI verso le nostre latitudini. Anche se lo facessero però, se ad esempio passassimo un mese sotto frequenti nevicate che bloccano la circolazione e gelate fanno andare in blocco le caldaie o scoppiare i tubi dell'acqua, sentiremmo dire che è colpa del global warming, che fa aumentare gli eventi estremi. Dunque non se ne esce.

I giornali devono vendere, fare notizia, alimentare il fuoco delle polemiche."

http://www.meteolive.it/news/Editoriali/8/clima-global-warming-nevicate-storiche-e-varie-amenit-/83712/


I giornali devono vendere...

... peccato che in questi anni fra "contropensiero" e "cattivismo" tutta una serie di personaggi di dubbia caratura personale e professionale si sia ARRICCHITA propalando veleno, vedasi Mario Giordano che guadagna milioni spaccando zucche in tv o la Maria Giovanna Maglie, una ex comunista, poi socialista craxiana, sperperatrice di risorse pubbliche - e già ampiamente finita come giornalista - oggi riesumata e miracolata che sta facendo la propria fortuna anche parlando malissimo dell'ambientalismo.

Purtroppo nell'era dei social e della comunicazione volutamente ed inutilmente provocatoria - e spesso facilmente confutabile con ineludibili dati numerici - è diventato più facile emergere (e, di riflesso, vendere) andando "contro" che non rappresentando la realtà.

Aggiungo che, a voler pensar male, invertendo il ragionamento di Grosso ben si potrebbe affermare che anche ML aspira ad inserirsi in questo filone "contro" per trarne a propria volta beneficio - del resto ML non è di certo una Onlus.

Per evitare questo spiacevole equivoco, mi permetto sommessamente di dare un piccolo suggerimento con stima e rispetto al Direttore: meno editoriali moralizzanti su cronisti e politici, e, al contempo, qualche intervento di tipo scientifico in più (anche gli editoriali sulla neve erano splendidi Wink).


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17887
Residenza: roma

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 5:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

non entro nel merito delle motivazioni della Redazione

ciò che balza all'occhio è che non si può certo parlare di un negazionismo mediatico sul tema del GW, posto che non c'è TG nazionale o mainstream qualsiasi che non inserisca almeno una volta al giorno il tema a condimento di qualcosa, non necessariamente attinente alla meteo in senso stretto

aggiungiamo che ne ha parlato il Papa urbi et orbi, ne ha parlato il Presidente della Repubblica nel suo discorso di fine anno, ne ha parlato il Presidente del Consiglio nella sua conferenza stampa di fine anno

diciamo che non si può più sfuggire al tema, sebbene a mio avviso si faccia una costante confusione tra climate change e inquinamento, mettendo tutto nel calderone, dalla plastica agli incendi in Australia, dall'acqua all'alta a Venezia al ghiaccaio, etc etc

che ci siano degli interessi economici a negare, a questo punto mi pare un po' forzato

piuttosto mi concentrerei sul business green, l'UE ha votato in Parlamento una risoluzione, per ora solo intenti, c'è dentro un po' di tutto, un assist alla Polonia e poi una serie di iniziative che pare vadano a polarizzare i futuri investimenti verso i soliti "siti" privilegiati..
e l'Italia pagherebbe intanto più di ricevere...
stiamo dunque in campana che il green a tramutarsi in mucca da mungere per i soliti noti ci mette poco... Very Happy


Top
Profilo Invia messaggio privato
giulys
Forumista senior


Registrato: 01/01/70 01:00
Messaggi: 7520
Residenza: Borgaro T.se 232 mt

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 5:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sordatino ha scritto:
Salento92 ha scritto:
grande articolo come sempre Alessio Grosso

"Ci sono stati peraltro annate peggiori di questa, senza un filo di neve sulle Alpi, senza una goccia d'acqua, con nebbie che impestavano l'aria per giorni e giorni; insomma dal 1980 ad oggi non tutto è peggiorato. Alla fine degli anni 90, sembrava non dovesse più nevicare in pianura proprio come ora, la prima decade degli anni 2000 è stata invece diversa, ma tutti anche di quegli anni ricordano solo le annate peggiori come ad esempio il 2007-2008.

Il freddo al Polo in realtà c'è, non più come alla fine della Peg, cioè nel 1880, ma c'è, sono i meccanismi inceppati e la presenza di figure bariche anomale che non lo veicolano quasi MAI verso le nostre latitudini. Anche se lo facessero però, se ad esempio passassimo un mese sotto frequenti nevicate che bloccano la circolazione e gelate fanno andare in blocco le caldaie o scoppiare i tubi dell'acqua, sentiremmo dire che è colpa del global warming, che fa aumentare gli eventi estremi. Dunque non se ne esce.

I giornali devono vendere, fare notizia, alimentare il fuoco delle polemiche."

http://www.meteolive.it/news/Editoriali/8/clima-global-warming-nevicate-storiche-e-varie-amenit-/83712/


I giornali devono vendere...

... peccato che in questi anni fra "contropensiero" e "cattivismo" tutta una serie di personaggi di dubbia caratura personale e professionale si sia ARRICCHITA propalando veleno, vedasi Mario Giordano che guadagna milioni spaccando zucche in tv o la Maria Giovanna Maglie, una ex comunista, poi socialista craxiana, sperperatrice di risorse pubbliche - e già ampiamente finita come giornalista - oggi riesumata e miracolata che sta facendo la propria fortuna anche parlando malissimo dell'ambientalismo.

Purtroppo nell'era dei social e della comunicazione volutamente ed inutilmente provocatoria - e spesso facilmente confutabile con ineludibili dati numerici - è diventato più facile emergere (e, di riflesso, vendere) andando "contro" che non rappresentando la realtà.

Aggiungo che, a voler pensar male, invertendo il ragionamento di Grosso ben si potrebbe affermare che anche ML aspira ad inserirsi in questo filone "contro" per trarne a propria volta beneficio - del resto ML non è di certo una Onlus.

Per evitare questo spiacevole equivoco, mi permetto sommessamente di dare un piccolo suggerimento con stima e rispetto al Direttore: meno editoriali moralizzanti su cronisti e politici, e, al contempo, qualche intervento di tipo scientifico in più (anche gli editoriali sulla neve erano splendidi Wink).


Anch'io mi permetto sommessamente di darti un piccolo consiglio:
occupati se vuoi di meteo, senza fare apprezzamenti dispregiativi su persone a te non simpatiche.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Sordatino



Registrato: 20/02/18 13:28
Messaggi: 736
Residenza: Roma Centro Storico/Nord

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 5:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

giulys ha scritto:
Sordatino ha scritto:
Salento92 ha scritto:
grande articolo come sempre Alessio Grosso

"Ci sono stati peraltro annate peggiori di questa, senza un filo di neve sulle Alpi, senza una goccia d'acqua, con nebbie che impestavano l'aria per giorni e giorni; insomma dal 1980 ad oggi non tutto è peggiorato. Alla fine degli anni 90, sembrava non dovesse più nevicare in pianura proprio come ora, la prima decade degli anni 2000 è stata invece diversa, ma tutti anche di quegli anni ricordano solo le annate peggiori come ad esempio il 2007-2008.

Il freddo al Polo in realtà c'è, non più come alla fine della Peg, cioè nel 1880, ma c'è, sono i meccanismi inceppati e la presenza di figure bariche anomale che non lo veicolano quasi MAI verso le nostre latitudini. Anche se lo facessero però, se ad esempio passassimo un mese sotto frequenti nevicate che bloccano la circolazione e gelate fanno andare in blocco le caldaie o scoppiare i tubi dell'acqua, sentiremmo dire che è colpa del global warming, che fa aumentare gli eventi estremi. Dunque non se ne esce.

I giornali devono vendere, fare notizia, alimentare il fuoco delle polemiche."

http://www.meteolive.it/news/Editoriali/8/clima-global-warming-nevicate-storiche-e-varie-amenit-/83712/


I giornali devono vendere...

... peccato che in questi anni fra "contropensiero" e "cattivismo" tutta una serie di personaggi di dubbia caratura personale e professionale si sia ARRICCHITA propalando veleno, vedasi Mario Giordano che guadagna milioni spaccando zucche in tv o la Maria Giovanna Maglie, una ex comunista, poi socialista craxiana, sperperatrice di risorse pubbliche - e già ampiamente finita come giornalista - oggi riesumata e miracolata che sta facendo la propria fortuna anche parlando malissimo dell'ambientalismo.

Purtroppo nell'era dei social e della comunicazione volutamente ed inutilmente provocatoria - e spesso facilmente confutabile con ineludibili dati numerici - è diventato più facile emergere (e, di riflesso, vendere) andando "contro" che non rappresentando la realtà.

Aggiungo che, a voler pensar male, invertendo il ragionamento di Grosso ben si potrebbe affermare che anche ML aspira ad inserirsi in questo filone "contro" per trarne a propria volta beneficio - del resto ML non è di certo una Onlus.

Per evitare questo spiacevole equivoco, mi permetto sommessamente di dare un piccolo suggerimento con stima e rispetto al Direttore: meno editoriali moralizzanti su cronisti e politici, e, al contempo, qualche intervento di tipo scientifico in più (anche gli editoriali sulla neve erano splendidi Wink).


Anch'io mi permetto sommessamente di darti un piccolo consiglio:
occupati se vuoi di meteo, senza fare apprezzamenti dispregiativi su persone a te non simpatiche.


Mah sai - fermo restando che esiste l'articolo 21 della Costituzione - le persone vengono definite in base a ciò che fanno.

Se dimostri che i fatti da me riportati non sono veri, bene, altrimenti fai più bella figura a tacere.


Top
Profilo Invia messaggio privato
giulys
Forumista senior


Registrato: 01/01/70 01:00
Messaggi: 7520
Residenza: Borgaro T.se 232 mt

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 5:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sordatino ha scritto:
giulys ha scritto:
Sordatino ha scritto:
Salento92 ha scritto:
grande articolo come sempre Alessio Grosso

"Ci sono stati peraltro annate peggiori di questa, senza un filo di neve sulle Alpi, senza una goccia d'acqua, con nebbie che impestavano l'aria per giorni e giorni; insomma dal 1980 ad oggi non tutto è peggiorato. Alla fine degli anni 90, sembrava non dovesse più nevicare in pianura proprio come ora, la prima decade degli anni 2000 è stata invece diversa, ma tutti anche di quegli anni ricordano solo le annate peggiori come ad esempio il 2007-2008.

Il freddo al Polo in realtà c'è, non più come alla fine della Peg, cioè nel 1880, ma c'è, sono i meccanismi inceppati e la presenza di figure bariche anomale che non lo veicolano quasi MAI verso le nostre latitudini. Anche se lo facessero però, se ad esempio passassimo un mese sotto frequenti nevicate che bloccano la circolazione e gelate fanno andare in blocco le caldaie o scoppiare i tubi dell'acqua, sentiremmo dire che è colpa del global warming, che fa aumentare gli eventi estremi. Dunque non se ne esce.

I giornali devono vendere, fare notizia, alimentare il fuoco delle polemiche."

http://www.meteolive.it/news/Editoriali/8/clima-global-warming-nevicate-storiche-e-varie-amenit-/83712/


I giornali devono vendere...

... peccato che in questi anni fra "contropensiero" e "cattivismo" tutta una serie di personaggi di dubbia caratura personale e professionale si sia ARRICCHITA propalando veleno, vedasi Mario Giordano che guadagna milioni spaccando zucche in tv o la Maria Giovanna Maglie, una ex comunista, poi socialista craxiana, sperperatrice di risorse pubbliche - e già ampiamente finita come giornalista - oggi riesumata e miracolata che sta facendo la propria fortuna anche parlando malissimo dell'ambientalismo.

Purtroppo nell'era dei social e della comunicazione volutamente ed inutilmente provocatoria - e spesso facilmente confutabile con ineludibili dati numerici - è diventato più facile emergere (e, di riflesso, vendere) andando "contro" che non rappresentando la realtà.

Aggiungo che, a voler pensar male, invertendo il ragionamento di Grosso ben si potrebbe affermare che anche ML aspira ad inserirsi in questo filone "contro" per trarne a propria volta beneficio - del resto ML non è di certo una Onlus.

Per evitare questo spiacevole equivoco, mi permetto sommessamente di dare un piccolo suggerimento con stima e rispetto al Direttore: meno editoriali moralizzanti su cronisti e politici, e, al contempo, qualche intervento di tipo scientifico in più (anche gli editoriali sulla neve erano splendidi Wink).


Anch'io mi permetto sommessamente di darti un piccolo consiglio:
occupati se vuoi di meteo, senza fare apprezzamenti dispregiativi su persone a te non simpatiche.


Mah sai - fermo restando che esiste l'articolo 21 della Costituzione - le persone vengono definite in base a ciò che fanno.

Se dimostri che i fatti da me riportati non sono veri, bene, altrimenti fai più bella figura a tacere.


Non devo assolutamente dimostrare niente, siamo su un sito meteo, sei tu che fregandotene delle regole, sei completamente fuori strada e vuoi fare in più il saputello.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Moderatore
**MODERATORE CAPO**


Registrato: 10/11/06 09:54
Messaggi: 1467
Residenza: MeteoLive.it

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 5:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per favore, attenetevi al senso meteorologico del titolo ed evitate discussioni politiche o altro, grazie.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Sordatino



Registrato: 20/02/18 13:28
Messaggi: 736
Residenza: Roma Centro Storico/Nord

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 5:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

giulys ha scritto:
Sordatino ha scritto:
giulys ha scritto:
Sordatino ha scritto:
Salento92 ha scritto:
grande articolo come sempre Alessio Grosso

"Ci sono stati peraltro annate peggiori di questa, senza un filo di neve sulle Alpi, senza una goccia d'acqua, con nebbie che impestavano l'aria per giorni e giorni; insomma dal 1980 ad oggi non tutto è peggiorato. Alla fine degli anni 90, sembrava non dovesse più nevicare in pianura proprio come ora, la prima decade degli anni 2000 è stata invece diversa, ma tutti anche di quegli anni ricordano solo le annate peggiori come ad esempio il 2007-2008.

Il freddo al Polo in realtà c'è, non più come alla fine della Peg, cioè nel 1880, ma c'è, sono i meccanismi inceppati e la presenza di figure bariche anomale che non lo veicolano quasi MAI verso le nostre latitudini. Anche se lo facessero però, se ad esempio passassimo un mese sotto frequenti nevicate che bloccano la circolazione e gelate fanno andare in blocco le caldaie o scoppiare i tubi dell'acqua, sentiremmo dire che è colpa del global warming, che fa aumentare gli eventi estremi. Dunque non se ne esce.

I giornali devono vendere, fare notizia, alimentare il fuoco delle polemiche."

http://www.meteolive.it/news/Editoriali/8/clima-global-warming-nevicate-storiche-e-varie-amenit-/83712/


I giornali devono vendere...

... peccato che in questi anni fra "contropensiero" e "cattivismo" tutta una serie di personaggi di dubbia caratura personale e professionale si sia ARRICCHITA propalando veleno, vedasi Mario Giordano che guadagna milioni spaccando zucche in tv o la Maria Giovanna Maglie, una ex comunista, poi socialista craxiana, sperperatrice di risorse pubbliche - e già ampiamente finita come giornalista - oggi riesumata e miracolata che sta facendo la propria fortuna anche parlando malissimo dell'ambientalismo.

Purtroppo nell'era dei social e della comunicazione volutamente ed inutilmente provocatoria - e spesso facilmente confutabile con ineludibili dati numerici - è diventato più facile emergere (e, di riflesso, vendere) andando "contro" che non rappresentando la realtà.

Aggiungo che, a voler pensar male, invertendo il ragionamento di Grosso ben si potrebbe affermare che anche ML aspira ad inserirsi in questo filone "contro" per trarne a propria volta beneficio - del resto ML non è di certo una Onlus.

Per evitare questo spiacevole equivoco, mi permetto sommessamente di dare un piccolo suggerimento con stima e rispetto al Direttore: meno editoriali moralizzanti su cronisti e politici, e, al contempo, qualche intervento di tipo scientifico in più (anche gli editoriali sulla neve erano splendidi Wink).


Anch'io mi permetto sommessamente di darti un piccolo consiglio:
occupati se vuoi di meteo, senza fare apprezzamenti dispregiativi su persone a te non simpatiche.


Mah sai - fermo restando che esiste l'articolo 21 della Costituzione - le persone vengono definite in base a ciò che fanno.

Se dimostri che i fatti da me riportati non sono veri, bene, altrimenti fai più bella figura a tacere.


Non devo assolutamente dimostrare niente, siamo su un sito meteo, sei tu che fregandotene delle regole, sei completamente fuori strada e vuoi fare in più il saputello.


Io non ho offeso nessuno amico mio, quindi evita di farlo tu dando del "saputello".

L'articolo del dott. Grosso parla di giornali e giornalisti, quindi direi che sono assolutamente in topic.

Se hai argomentazioni di merito con le quali replicare (ad esempio: Maria Giovanna Maglie è una giornalista ideologicamente coerente che non ha mai cambiato idea nè tantomeno esagerato con le spese) bene, altrimenti ribadisco, fai meglio a tacere.


Top
Profilo Invia messaggio privato
giulys
Forumista senior


Registrato: 01/01/70 01:00
Messaggi: 7520
Residenza: Borgaro T.se 232 mt

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 6:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Anche 40 anni fa c'erano dei mesi di gennaio più caldi di quello attale, che non brilla certo per le basse temperature (sinora).

Ecco alla stazione meteo dell'aeroporto di Torino Caselle i dati del gennaio 1974 e quasi identico fu anche il gennaio seguente del 1975.

Ecco il link meteociel
https://www.meteociel.fr/climatologie/villes.php?code=16059&mois=1&annee=1974


Top
Profilo Invia messaggio privato
Estremo Nordest



Registrato: 14/02/15 21:05
Messaggi: 2183
Residenza: Gorizia

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 6:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

giulys ha scritto:
Anche 40 anni fa c'erano dei mesi di gennaio più caldi di quello attale, che non brilla certo per le basse temperature (sinora).

Ecco alla stazione meteo dell'aeroporto di Torino Caselle i dati del gennaio 1974 e quasi identico fu anche il gennaio seguente del 1975.

Ecco il link meteociel
https://www.meteociel.fr/climatologie/villes.php?code=16059&mois=1&annee=1974
Buonasera Giusy!!!Certo che anche nel passato ci sono stati inverni miti o Gennaio mite... ma paragonarli al clima attuale non è corretto.


Top
Profilo Invia messaggio privato
flintskullbraker



Registrato: 30/01/12 22:25
Messaggi: 1097
Residenza: bologna

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 6:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

https://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=2ahUKEwiBqPrC0YjnAhUzwAIHHSLPDvAQFjAAegQIBBAB&url=https%3A%2F%2Fwww.enea.it%2Fit%2Fseguici%2Fnews%2Fdalle-fasce-di-van-world-view-allen-al-fallout-radioattivo-e-al-clima.-201cstarfish-prime201d-un-brutto-anniversario&usg=AOvVaw0knbFyaTl7nSUmyslkDXw9

Può interessare.


Top
Profilo Invia messaggio privato
giulys
Forumista senior


Registrato: 01/01/70 01:00
Messaggi: 7520
Residenza: Borgaro T.se 232 mt

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 6:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Estremo Nordest ha scritto:
giulys ha scritto:
Anche 40 anni fa c'erano dei mesi di gennaio più caldi di quello attale, che non brilla certo per le basse temperature (sinora).

Ecco alla stazione meteo dell'aeroporto di Torino Caselle i dati del gennaio 1974 e quasi identico fu anche il gennaio seguente del 1975.

Ecco il link meteociel
https://www.meteociel.fr/climatologie/villes.php?code=16059&mois=1&annee=1974
Buonasera Giusy!!!Certo che anche nel passato ci sono stati inverni miti o Gennaio mite... ma paragonarli al clima attuale non è corretto.


Non mi sembra affatto di aver paragonato i clima attuale a quello di 40 anni fa, ho solo portato un esempio di come anche una volta potevano esserci dei mesi di gennaio miti.
Giusto perché non si creda che una volta gli inverni erano tutti rigidi e crudi, mentre adesso sono tutti miti e mollaccioni.


Top
Profilo Invia messaggio privato
yuko



Registrato: 19/01/16 17:49
Messaggi: 313
Residenza: Roma/Londra

MessaggioInviato: Thu Jan 16, 2020 9:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buonasera
2019 qualche dato dal Prof Cassardo
https://www.climalteranti.it/2020/01/08/2019-tanto-per-cambiare-ancora-un-anno-sul-podio/


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 39, 40, 41 ... 43, 44, 45  Successivo
Pagina 40 di 45

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it