Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - Correlazione andamento meteo-natura-funghi 2017
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

Correlazione andamento meteo-natura-funghi 2017
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Discussioni scientifiche
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Peter94



Registrato: 11/01/14 13:04
Messaggi: 2314
Residenza: Cesiomaggiore (BL) [430m]

MessaggioInviato: Fri Mar 31, 2017 10:37 am    Oggetto: Correlazione andamento meteo-natura-funghi 2017 Rispondi citando

Ciao a tutti!

Molto secco il terreno per il momento, fioriture avanti di quasi un mese.
Situazione spugnole pessima quest'anno, deve piovere, stavolta ce ne sono proprio poche.
Bombi grossi in giro.


Top
Profilo Invia messaggio privato
lities



Registrato: 05/02/13 19:12
Messaggi: 4722
Residenza: cantoira (to) 800 m. slm

MessaggioInviato: Fri Mar 31, 2017 3:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Qui il problema è il troppo caldo con fioritura degli alberi da frutto di almeno 3 settimane in anticipo.
Il problema di acqua qua non c'è viste le piogge abbondanti della scorsa settimana ed inizio mese.
Ieri ho provato a vangare l'orto ma il terreno è troppo pesante e bagnato ed ho rinunciato ed altra pioggia abbondante è in arrivo nel prossimo fine settimana.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Peter94



Registrato: 11/01/14 13:04
Messaggi: 2314
Residenza: Cesiomaggiore (BL) [430m]

MessaggioInviato: Wed Apr 05, 2017 7:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Spugnole nel pieno della crescita, quest'anno in numero un po' minore per il secco delle settimane scorse.


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2264
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Mon Apr 10, 2017 4:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Peter94 ha scritto:
Spugnole nel pieno della crescita, quest'anno in numero un po' minore per il secco delle settimane scorse.


che dici per i primi boleti? Aestivalis in primis, potrebbero anticipare quest'anno? nel famigerato 2003 mi sembra che ai primi di maggio già uscivano sulle Prealpi lombarde


Top
Profilo Invia messaggio privato
Uomo di Langa
Forumista senior


Registrato: 01/12/11 15:49
Messaggi: 7137
Residenza: Alba(CN)

MessaggioInviato: Mon Apr 10, 2017 4:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Anche dalle mie parti,come scritto sopra,la vegetazione e la campagna risentono dell'andamento meteo caratterizzato da alte temperature e scarsità di precipitazioni,tant'é che l'anticipo,al momento,si attesta sulle due settimane,confermandosi particolarmente evidente sulle arboree,meno sulle erbacee,vedi,ad esempio,grano ed orzo,che non sono particolarmente avanti sulla tabella di marcia.
La vera criticità resta legata alle piogge,che sono presenti davvero con il contagocce,seppur dalle mie parti esse siano state più abbondanti piuttosto che nel Triveneto od in Lombardia.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Peter94



Registrato: 11/01/14 13:04
Messaggi: 2314
Residenza: Cesiomaggiore (BL) [430m]

MessaggioInviato: Mon Apr 10, 2017 7:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

BrixiaFidelis ha scritto:
Peter94 ha scritto:
Spugnole nel pieno della crescita, quest'anno in numero un po' minore per il secco delle settimane scorse.


che dici per i primi boleti? Aestivalis in primis, potrebbero anticipare quest'anno? nel famigerato 2003 mi sembra che ai primi di maggio già uscivano sulle Prealpi lombarde

Ciao!
Per i porcini è ancora prestissimo, effettivamente i primi ad uscire sono gli aestivalis (detti anche reticulatus).
Qui in Valbelluna non si trovano mai porcini prima di metà giugno, appena prima nel versante verso le Prealpi quando va bene.
Dalle parti di Paolo, cioè sul versante sud delle Prealpi, possono esserci già verso metà-fine maggio (così mi dicono).
Nonostante il secco la stagione delle spugnole non è malissimo, ma comunque piuttosto scarsa.


Top
Profilo Invia messaggio privato
lities



Registrato: 05/02/13 19:12
Messaggi: 4722
Residenza: cantoira (to) 800 m. slm

MessaggioInviato: Mon Apr 10, 2017 10:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Spugnole abbondanti qua, grazie anche al terreno reso umido dalle abbondanti piogge di dieci giorni fa.


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2264
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Tue Apr 11, 2017 8:37 am    Oggetto: Rispondi citando

Peter94 ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:
Peter94 ha scritto:
Spugnole nel pieno della crescita, quest'anno in numero un po' minore per il secco delle settimane scorse.


che dici per i primi boleti? Aestivalis in primis, potrebbero anticipare quest'anno? nel famigerato 2003 mi sembra che ai primi di maggio già uscivano sulle Prealpi lombarde

Ciao!
Per i porcini è ancora prestissimo, effettivamente i primi ad uscire sono gli aestivalis (detti anche reticulatus).
Qui in Valbelluna non si trovano mai porcini prima di metà giugno, appena prima nel versante verso le Prealpi quando va bene.
Dalle parti di Paolo, cioè sul versante sud delle Prealpi, possono esserci già verso metà-fine maggio (così mi dicono).
Nonostante il secco la stagione delle spugnole non è malissimo, ma comunque piuttosto scarsa.


già, in effetti la metà giugno è più o meno la norma anche da noi, eccezione per alcune annate particolari, appunto 2003.... le spugnole mai raccolte, sinceramente non mi fido troppo, forma conica o tonda, chiare o scure...bho! lascio ai micologi professionisti Wink


Top
Profilo Invia messaggio privato
Peter94



Registrato: 11/01/14 13:04
Messaggi: 2314
Residenza: Cesiomaggiore (BL) [430m]

MessaggioInviato: Tue Apr 11, 2017 9:29 am    Oggetto: Rispondi citando

I funghi al momento conosciuti del genere "Morchella" sono tutti commestibili, dopo cottura, indipendentemente da colore, forma più o meno appuntita e altri aspetti.
https://it.wikipedia.org/wiki/Morchella

Non sono Morchelle:

-le Verpe, caratterizzate da forma slanciata (a campanile) con gambo lungo e mitra (cappello) di piccole dimensioni, con differenze da specie a specie: si riconoscono abbastanza facilmente dalle morchelle per il portamento, un' altra differenza è che sezionandole per lungo si nota che la mitra è attaccata al gambo solo all'apice, mentre nelle Morchelle lo è giù in fondo (infatti il gambo nelle Verpe è più facile da staccare); molti le raccolgono (io stesso, anche se ultimamente non ne trovo quasi più), anche se secondo alcuni studi recenti sembrano contenere in piccole quantità delle sostanze tossiche tali da sconsigliare la raccolta.

es. Verpa bohemica
https://it.wikipedia.org/wiki/Ptychoverpa_bohemica


-le Mitrophore, più piccole e comunque commestibili da cotte al pari delle Morchelle.
https://it.wikipedia.org/wiki/Mitrophora

-Gyromitra infula e Gyromitra esculenta, specie rare da noi (io credo di non averne quasi mai trovate), molto velenose da crude e da evitare di consumare anche da cotte, sono comunque molto differenti dalle spugnole commestibili.
https://it.wikipedia.org/wiki/Gyromitra

Ovviamente, come per molti altri funghi (persino il chiodino!) ci sono delle persone che possono avere delle reazioni allergiche anche con le Morchelle, anche se cotte correttamente, ripeto che però è un discorso che vale un po' per tutti i funghi.


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2264
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Tue Apr 11, 2017 10:53 am    Oggetto: Rispondi citando

-Gyromitra infula e Gyromitra esculenta, specie rare da noi (io credo di non averne quasi mai trovate), molto velenose da crude e da evitare di consumare anche da cotte, sono comunque molto differenti dalle spugnole commestibili.
https://it.wikipedia.org/wiki/Gyromitra

penso che sia questo che ho paura di confondere, per uno specialista è diverso, ma meglio non rischiare, a meno che non vuoi eliminarmi dal forum Laughing


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2264
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Tue Apr 11, 2017 11:19 am    Oggetto: Rispondi citando

a proposito di funghi precoci (comunque nelle mie zone sempre almeno metà giugno), io abitualmente raccolgo questo, chi non lo conoscesse può provarlo, è molto buono anche se richiede cottura

https://it.wikipedia.org/wiki/Boletus_erythropus


Top
Profilo Invia messaggio privato
Peter94



Registrato: 11/01/14 13:04
Messaggi: 2314
Residenza: Cesiomaggiore (BL) [430m]

MessaggioInviato: Tue Apr 11, 2017 2:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

BrixiaFidelis ha scritto:
a proposito di funghi precoci (comunque nelle mie zone sempre almeno metà giugno), io abitualmente raccolgo questo, chi non lo conoscesse può provarlo, è molto buono anche se richiede cottura

https://it.wikipedia.org/wiki/Boletus_erythropus


Sì, qui ce ne sono pochissimi, ha di bello che si riconosce da molti altri Boletus perché invece del reticolo sul gambo ci sono dei puntini rossi (che se non sbaglio gli danno il nome).

Molto più presente qui il Boletus luridus, che raccolgo e va cotto, che presenta il reticolo sul gambo e cambia anch'esso colore rapidamente verso il blu.

Il fatto che alcuni Boletus diventino blu se tagliati non significa necessariamente che non siano commestibili, tra i vari commestibili ce ne sono però anche alcuni di tossici, come il Boletus satanas e il Boletus rhodopurpureus e non è sempre facile distinguerli; ce ne sono poi altri non tossici, ma comunque con un gusto cattivo.
In ogni caso anche i Boletus tossici lo sono, per fortuna, in maniera molto minore rispetto ad altri ben noti funghi velenosi, sicuramente meglio conoscerli per evitare di raccoglierli.


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2264
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Tue Apr 11, 2017 3:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Peter94 ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:
a proposito di funghi precoci (comunque nelle mie zone sempre almeno metà giugno), io abitualmente raccolgo questo, chi non lo conoscesse può provarlo, è molto buono anche se richiede cottura

https://it.wikipedia.org/wiki/Boletus_erythropus


Sì, qui ce ne sono pochissimi, ha di bello che si riconosce da molti altri Boletus perché invece del reticolo sul gambo ci sono dei puntini rossi (che se non sbaglio gli danno il nome).

Molto più presente qui il Boletus luridus, che raccolgo e va cotto, che presenta il reticolo sul gambo e cambia anch'esso colore rapidamente verso il blu.

Il fatto che alcuni Boletus diventino blu se tagliati non significa necessariamente che non siano commestibili, tra i vari commestibili ce ne sono però anche alcuni di tossici, come il Boletus satanas e il Boletus rhodopurpureus e non è sempre facile distinguerli; ce ne sono poi altri non tossici, ma comunque con un gusto cattivo.
In ogni caso anche i Boletus tossici lo sono, per fortuna, in maniera molto minore rispetto ad altri ben noti funghi velenosi, sicuramente meglio conoscerli per evitare di raccoglierli.


qua nel bresciano il Luridus viene chiamato "cambiaculur" non è difficile capire il motivo Smile
tornando al nostro Erythropus diventa blu scuro, ma col passare del tempo (che so, in essiccazione o con la cottura) ridiventa un bel giallo vivo
ps: non mi ricordo in che altro td si parlava di funghi, forse roba del tipo al bar del meteo o che... va beh, io comunque starei qua, se i "raccoglitori" sono d'accordo


Top
Profilo Invia messaggio privato
Peter94



Registrato: 11/01/14 13:04
Messaggi: 2314
Residenza: Cesiomaggiore (BL) [430m]

MessaggioInviato: Tue Apr 11, 2017 3:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Anche noi lo chiamiamo così, ma con le o al posto delle u.


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2264
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Wed Apr 12, 2017 8:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Peter94 ha scritto:
Anche noi lo chiamiamo così, ma con le o al posto delle u.


siete meno barbari di noi rudi lombardi Laughing


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Discussioni scientifiche Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 1 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it