Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - considerazioni sul global warming
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

considerazioni sul global warming
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  

la tua idea a proposito del global warming?
non esiste. è un' invenzione
24%
 24%  [ 24 ]
esiste ma viene amplificato dai media
12%
 12%  [ 12 ]
esiste ma il contributo antropico ( dell uomo) è minimo
11%
 11%  [ 11 ]
siamo ormai giunti al punto del non ritorno
22%
 22%  [ 22 ]
non abbiamo sufficienti motivi per dire se esiste o non esiste
2%
 2%  [ 2 ]
si tratta principalmente di una fase naturale ciclica
26%
 26%  [ 26 ]
Voti Totali : 97

Autore Messaggio
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2923
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 4:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
robert ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:

di sicuro c'e la politica e gli interessi economici .

Quali interessi in favore dell'AGW? La lobby dei pannelli fotovoltaici o quella delle pale eoliche?


gia' nel 1865 si discuteva di impatto Antropico , con l aumento dei consumi di carbone cresciuto in modo esponenziale ,

le conoscenze e le tecnologie attuali possono ridurre in modo considerevole l impatto antropico sull Ambiente , ma finche non sara' presa in considerazione il loro reale valore sembra difficile che i sistemi ecologici saranno considerati illimitati e gratuiti .


il problema è che ad oggi creare un' alternativa all' attuale sistema energetico, non è semplice e nemmeno conveniente, però è una cosa necessaria non tanto per il GW, ma per avere un' alternativa ai combustibili fossili destinati a sparire in futuro...

Comunque è importante ricordare che i paper scettici sono finanziati sia da pubblici che privati, nessuno lavora gratis...

E l' ambiente scientifico non trascura i fattori naturali, basti pensare ai finanziamenti per l' esperimento cloud del cern dove un' intera linea di un acceleratore di particella è stato dedicato allo studio del clima.


e' altrettanto importante che anche studi e ricerche scientifiche CERN avvolorano l impatto climatico correlato all attivita Solare ,
Our Climate is Modulated in important ways by the Sun' s Variability.

La scienza si basa su studi e ricerche scientifiche , su dati e correlazioni ultra secolari dimostrando che lo " scetticismo " centra poco ,
quello che conta e' la storia climatica con periodi piu caldi e piu freddi di adesso .


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis
Forumista senior


Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 6100
Residenza: Trento

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 4:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:


e' altrettanto importante che anche studi e ricerche scientifiche CERN avvolorano l impatto climatico correlato all attivita Solare ,
Our Climate is Modulated in important ways by the Sun' s Variability.

La scienza si basa su studi e ricerche scientifiche , su dati e correlazioni ultra secolari dimostrando che lo " scetticismo " centra poco ,
quello che conta e' la storia climatica con periodi piu caldi e piu freddi di adesso .

Eh mostra le ricerche del CERN che parlano di GW come solo ciclo naturale (o al massimo a bassissimo impatto antropico)


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2115
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 4:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:
the hurricane ha scritto:
robert ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:

di sicuro c'e la politica e gli interessi economici .

Quali interessi in favore dell'AGW? La lobby dei pannelli fotovoltaici o quella delle pale eoliche?


gia' nel 1865 si discuteva di impatto Antropico , con l aumento dei consumi di carbone cresciuto in modo esponenziale ,

le conoscenze e le tecnologie attuali possono ridurre in modo considerevole l impatto antropico sull Ambiente , ma finche non sara' presa in considerazione il loro reale valore sembra difficile che i sistemi ecologici saranno considerati illimitati e gratuiti .


il problema è che ad oggi creare un' alternativa all' attuale sistema energetico, non è semplice e nemmeno conveniente, però è una cosa necessaria non tanto per il GW, ma per avere un' alternativa ai combustibili fossili destinati a sparire in futuro...

Comunque è importante ricordare che i paper scettici sono finanziati sia da pubblici che privati, nessuno lavora gratis...

E l' ambiente scientifico non trascura i fattori naturali, basti pensare ai finanziamenti per l' esperimento cloud del cern dove un' intera linea di un acceleratore di particella è stato dedicato allo studio del clima.


e' altrettanto importante che anche studi e ricerche scientifiche CERN avvolorano l impatto climatico correlato all attivita Solare ,
Our Climate is Modulated in important ways by the Sun' s Variability.

La scienza si basa su studi e ricerche scientifiche , su dati e correlazioni ultra secolari dimostrando che lo " scetticismo " centra poco ,
quello che conta e' la storia climatica con periodi piu caldi e piu freddi di adesso .



assolutamente falso, gli esperimenti del cern non fanno altro che completare la conoscenza del sistema climatico e questi risultati saranno poi inseriti nei modelli climatici per migliorarne le proiezioni

https://home.cern/about/updates/2016/10/cloud-experiment-sharpens-climate-predictions


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2923
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 4:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:


e' altrettanto importante che anche studi e ricerche scientifiche CERN avvolorano l impatto climatico correlato all attivita Solare ,
Our Climate is Modulated in important ways by the Sun' s Variability.

La scienza si basa su studi e ricerche scientifiche , su dati e correlazioni ultra secolari dimostrando che lo " scetticismo " centra poco ,
quello che conta e' la storia climatica con periodi piu caldi e piu freddi di adesso .

Eh mostra le ricerche del CERN che parlano di GW come solo ciclo naturale (o al massimo a bassissimo impatto antropico)


vabbe' , chiudiamo questa forse interessante discussione ,
mentre noi facciamo le chiacchiere pro GW o AGW ,
https://debunkhouse.files.wordpress.com/2014/04/wpid-holo_mc_9-1_zps1d318357.png


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2923
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 4:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Interessante studio pubblicato nel 2014 dalla rivista " ECOLOGICAL ECONOMICS "

finanziata dalla NASA , secondo cui , senza le Politiche per ridurre l inquinamento Ambientale , diminuire i consumi e ridistribuire la ricchezza , la civilta' industriale rischia fallimenti entro qualche decennio.




L'ultima modifica di robert il Sat Jan 20, 2018 4:53 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2115
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 4:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Giusto per essere scientifici ho trovato questo articolo pubblicato su Science (2016) sull' esperimento cloud , purtroppo è disponibile solo l' abtract, però la frase in grassetto è significativa.

Purtroppo, come sempre, sui blog scettici vengono riportate notizie false e non verificate ed ecco perchè è sempre importante risalire agli studi pubblicati.


Abstract
Fundamental questions remain about the origin of newly formed atmospheric aerosol particles because data from laboratory measurements have been insufficient to build global models. In contrast, gas-phase chemistry models have been based on laboratory kinetics measurements for decades. We built a global model of aerosol formation by using extensive laboratory measurements of rates of nucleation involving sulfuric acid, ammonia, ions, and organic compounds conducted in the CERN CLOUD (Cosmics Leaving Outdoor Droplets) chamber. The simulations and a comparison with atmospheric observations show that nearly all nucleation throughout the present-day atmosphere involves ammonia or biogenic organic compounds, in addition to sulfuric acid. A considerable fraction of nucleation involves ions, but the relatively weak dependence on ion concentrations indicates that for the processes studied, variations in cosmic ray intensity do not appreciably affect climate through nucleation in the present-day atmosphere.

http://science.sciencemag.org/content/354/6316/1119


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2115
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 5:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:


e' altrettanto importante che anche studi e ricerche scientifiche CERN avvolorano l impatto climatico correlato all attivita Solare ,
Our Climate is Modulated in important ways by the Sun' s Variability.

La scienza si basa su studi e ricerche scientifiche , su dati e correlazioni ultra secolari dimostrando che lo " scetticismo " centra poco ,
quello che conta e' la storia climatica con periodi piu caldi e piu freddi di adesso .

Eh mostra le ricerche del CERN che parlano di GW come solo ciclo naturale (o al massimo a bassissimo impatto antropico)


vabbe' , chiudiamo questa forse interessante discussione ,
mentre noi facciamo le chiacchiere pro GW o AGW ,
https://debunkhouse.files.wordpress.com/2014/04/wpid-holo_mc_9-1_zps1d318357.png


Peccato che nelle conclusioni, lo stesso autore afferma che l' attuale riscaldamento non sia attribuibile ai fattori naturali e che le temperature dopo il 1990 siano ai massimi degli ultimi 2000 anni

"We find no evidence for any earlier periods in the last two
millennia with warmer conditions than the post-1990 period
—in
agreement with previous similar studies. The main implication
of our study, however, is that natural multicentennial climate
variability may be larger than commonly thought, and that much
of this variability could result from a response to natural changes in
radiative forcings. This does not imply that the global warming in
the last few decades has been caused by natural forcing factors
alone, as model experiments that use natural-only forcings fail
to reproduce this warming.
Nevertheless, our findings
underscore a need to improve scenarios for future climate
change by also including forced natural variability—which could
either amplify or attenuate anthropogenic climate change
significantly."

https://stephenschneider.stanford.edu/Publications/PDF_Papers/MobergEtAl2005.pdf


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2923
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
robert ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:


e' altrettanto importante che anche studi e ricerche scientifiche CERN avvolorano l impatto climatico correlato all attivita Solare ,
Our Climate is Modulated in important ways by the Sun' s Variability.

La scienza si basa su studi e ricerche scientifiche , su dati e correlazioni ultra secolari dimostrando che lo " scetticismo " centra poco ,
quello che conta e' la storia climatica con periodi piu caldi e piu freddi di adesso .

Eh mostra le ricerche del CERN che parlano di GW come solo ciclo naturale (o al massimo a bassissimo impatto antropico)


vabbe' , chiudiamo questa forse interessante discussione ,
mentre noi facciamo le chiacchiere pro GW o AGW ,
https://debunkhouse.files.wordpress.com/2014/04/wpid-holo_mc_9-1_zps1d318357.png


Peccato che nelle conclusioni, lo stesso autore afferma che l' attuale riscaldamento non sia attribuibile ai fattori naturali e che le temperature dopo il 1990 siano ai massimi degli ultimi 2000 anni

"We find no evidence for any earlier periods in the last two
millennia with warmer conditions than the post-1990 period
—in
agreement with previous similar studies. The main implication
of our study, however, is that natural multicentennial climate
variability may be larger than commonly thought, and that much
of this variability could result from a response to natural changes in
radiative forcings. This does not imply that the global warming in
the last few decades has been caused by natural forcing factors
alone, as model experiments that use natural-only forcings fail
to reproduce this warming.
Nevertheless, our findings
underscore a need to improve scenarios for future climate
change by also including forced natural variability—which could
either amplify or attenuate anthropogenic climate change
significantly."

https://stephenschneider.stanford.edu/Publications/PDF_Papers/MobergEtAl2005.pdf


e su quali basi , non esistono dati certi di 200 e 1000 anni fa' , sempre la stessa storia , dati falsi .


Top
Profilo Invia messaggio privato
natale2008



Registrato: 02/01/17 11:17
Messaggi: 210
Residenza: Villa d'Asolo (TV) 90 m

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 5:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Intanto per la noaa il 2017 è il terzo anno più caldo di sempre dopo il 2016 e il 2015, seguito dal 2014, con 0,84° in più rispetto alla media del XX secolo.


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2115
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 5:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:


e su quali basi , non esistono dati certi di 200 e 1000 anni fa' , sempre la stessa storia , dati falsi .


beh è un grafico che hai pubblicato tu stesso Laughing

Comunque è vero che non esistono dati certi nel passato, ma ciò non significa che siano falsi e le loro affermazioni sono basate sui loro risultati.

La loro ricerca si basa sull' analisi sui proxy data e hanno scelto di utilizzare gli anelli di accrescimento delle piante per ricostruire il clima degli ultimi 2000 anni.

Sinceramente non mi interessa sbufalare tutti gli articoli degli scettici, però negli ultimi interventi ho voluto mostrare come l' informazione sui blog sia volutamente falsa e come sia importante risalire sempre alla vera ricerca scritta dei ricercatori per non avere una visione distorta.


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2115
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 7:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Giusto per far capire agli utenti meno esperti, il lavoro dei fisici questo è un grafico delle anomalie termiche europee su una griglia 2°x 2° che sto elaborando con 85 stazioni europee dopo l' omogeneizzazione. è un lavoro che sto facendo insieme ad altri ragazzi, questo è il bello della scienza, prendere dati, analizzarli e pubblicarli.




e guardate l' ottima correlazione con le rianalisi NOAA.



E in futuro terrò questo programma per aggiornare le serie, migliorare l' omogeneizzazione e aumentare il numero di serie.

Le polemiche e le critiche sterili fanno solo male a chi cerca di fare un' informazione scientifica corretta.

Si ha una tesi opposta? Bene, prendete i dati analizzateli ad hoc, pubblicateli e teorizzate un modello che funzioni sia con i dati passati e che sia in grado di fare previsioni future...


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2923
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 8:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
robert ha scritto:
the hurricane ha scritto:
robert ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:

di sicuro c'e la politica e gli interessi economici .

Quali interessi in favore dell'AGW? La lobby dei pannelli fotovoltaici o quella delle pale eoliche?


gia' nel 1865 si discuteva di impatto Antropico , con l aumento dei consumi di carbone cresciuto in modo esponenziale ,

le conoscenze e le tecnologie attuali possono ridurre in modo considerevole l impatto antropico sull Ambiente , ma finche non sara' presa in considerazione il loro reale valore sembra difficile che i sistemi ecologici saranno considerati illimitati e gratuiti .


il problema è che ad oggi creare un' alternativa all' attuale sistema energetico, non è semplice e nemmeno conveniente, però è una cosa necessaria non tanto per il GW, ma per avere un' alternativa ai combustibili fossili destinati a sparire in futuro...

Comunque è importante ricordare che i paper scettici sono finanziati sia da pubblici che privati, nessuno lavora gratis...

E l' ambiente scientifico non trascura i fattori naturali, basti pensare ai finanziamenti per l' esperimento cloud del cern dove un' intera linea di un acceleratore di particella è stato dedicato allo studio del clima.


e' altrettanto importante che anche studi e ricerche scientifiche CERN avvolorano l impatto climatico correlato all attivita Solare ,
Our Climate is Modulated in important ways by the Sun' s Variability.

La scienza si basa su studi e ricerche scientifiche , su dati e correlazioni ultra secolari dimostrando che lo " scetticismo " centra poco ,
quello che conta e' la storia climatica con periodi piu caldi e piu freddi di adesso .



assolutamente falso, gli esperimenti del cern non fanno altro che completare la conoscenza del sistema climatico e questi risultati saranno poi inseriti nei modelli climatici per migliorarne le proiezioni

https://home.cern/about/updates/2016/10/cloud-experiment-sharpens-climate-predictions


Clima , attivita' Solare e raggi Cosmici ,

..." Riguardo al meccanismo responsabile della supposta correlazione i ricercatori lo attribuiscono al minimo di radiazione ultraviolette, conseguenza della bassa attività solare. Una minore dose di radiazioni ultraviolette surriscalderebbero meno l'atmosfera terrestre e indurrebbero quindi un cambiamento negli schemi di circolazione nei due livelli inferiori dell'atmosfera, meccanismi che a loro volta attraverso una serie complicata di fenomeni correlati, influenzerebbero direttamente il clima nelle regioni più a Nord dell'Europa.
Non so se ai ricercatori è venuto in mente di studiare anche gli effetti, non solo della radiazione ultravioletta, ma anche dei raggi cosmici. Per questo vorrei portare all'attenzione degli studi effettuati al CERN all'interno del progetto dal nome CLOUD (Cosmics Leaving OUtdoor Droplets) che ricercano gli effetti della radiazione cosmica (a sua volta in parte legata all'attività solare) sul processo di formazione delle nuvole. I primi risultati sono arrivati e sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Nature, dove pare emerga che esista davvero un legame tra la formazione delle nuvole e la radiazione cosmica che colpisce l'atmosfera. " .


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2115
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 8:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:


Clima , attivita' Solare e raggi Cosmici ,

..." Riguardo al meccanismo responsabile della supposta correlazione i ricercatori lo attribuiscono al minimo di radiazione ultraviolette, conseguenza della bassa attività solare. Una minore dose di radiazioni ultraviolette surriscalderebbero meno l'atmosfera terrestre e indurrebbero quindi un cambiamento negli schemi di circolazione nei due livelli inferiori dell'atmosfera, meccanismi che a loro volta attraverso una serie complicata di fenomeni correlati, influenzerebbero direttamente il clima nelle regioni più a Nord dell'Europa.
Non so se ai ricercatori è venuto in mente di studiare anche gli effetti, non solo della radiazione ultravioletta, ma anche dei raggi cosmici. Per questo vorrei portare all'attenzione degli studi effettuati al CERN all'interno del progetto dal nome CLOUD (Cosmics Leaving OUtdoor Droplets) che ricercano gli effetti della radiazione cosmica (a sua volta in parte legata all'attività solare) sul processo di formazione delle nuvole. I primi risultati sono arrivati e sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Nature, dove pare emerga che esista davvero un legame tra la formazione delle nuvole e la radiazione cosmica che colpisce l'atmosfera. " .


1) sì gli scienziati stanno studiando gli effetti dei raggi cosmici
2) i raggi cosmici hanno un ruolo nella formazione delle nubi, ma gli ultimi risultati del 2016 hanno mostrato che una loro variazione incide in modo non significativo sui cambiamenti climatici.

curioso che fai un copia-incolla di un articolo del 2012, quando ti ho riportato i risultati in un articolo molto più recente

Wink

non c' è peggior sordo di chi non vuol sentire...
E ripeto che tutti questi risultati vanno a completare la conoscenza sul clima ed entreranno nei modelli climatici per migliorare la simulazione del sistema climatico


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2923
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 8:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
robert ha scritto:


Clima , attivita' Solare e raggi Cosmici ,

..." Riguardo al meccanismo responsabile della supposta correlazione i ricercatori lo attribuiscono al minimo di radiazione ultraviolette, conseguenza della bassa attività solare. Una minore dose di radiazioni ultraviolette surriscalderebbero meno l'atmosfera terrestre e indurrebbero quindi un cambiamento negli schemi di circolazione nei due livelli inferiori dell'atmosfera, meccanismi che a loro volta attraverso una serie complicata di fenomeni correlati, influenzerebbero direttamente il clima nelle regioni più a Nord dell'Europa.
Non so se ai ricercatori è venuto in mente di studiare anche gli effetti, non solo della radiazione ultravioletta, ma anche dei raggi cosmici. Per questo vorrei portare all'attenzione degli studi effettuati al CERN all'interno del progetto dal nome CLOUD (Cosmics Leaving OUtdoor Droplets) che ricercano gli effetti della radiazione cosmica (a sua volta in parte legata all'attività solare) sul processo di formazione delle nuvole. I primi risultati sono arrivati e sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Nature, dove pare emerga che esista davvero un legame tra la formazione delle nuvole e la radiazione cosmica che colpisce l'atmosfera. " .


1) sì gli scienziati stanno studiando gli effetti dei raggi cosmici
2) i raggi cosmici hanno un ruolo nella formazione delle nubi, ma gli ultimi risultati del 2016 hanno mostrato che una loro variazione incide in modo non significativo sui cambiamenti climatici.

curioso che fai un copia-incolla di un articolo del 2012, quando ti ho riportato i risultati in un articolo molto più recente

Wink

non c' è peggior sordo di chi non vuol sentire...
E ripeto che tutti questi risultati vanno a completare la conoscenza sul clima ed entreranno nei modelli climatici per migliorare la simulazione del sistema climatico


" non c'e peggior sordo di chi non vuol sentire "
quindi allora non e' assolutamente falso , infatti quel articolo tra " virgolette " e' del 2012 .


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2923
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sat Jan 20, 2018 8:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Clima , attivita Solare e raggi cosmici

......" Questo nuovo lavoro dà credito a un meccanismo che è molto più forte dei cambiamenti nell’irradiamento solare da solo”, ha detto Svensmark al The Australian.

“L’irraggiamento solare è stato l’unica forzante solare che è stato incluso nei modelli climatici e tali risultati mostrano che l’effetto sul clima è troppo piccolo per essere importante”, ha riferito.

“La novità è che esiste un meccanismo di amplificazione che funziona sulle nuvole nell’atmosfera”, ha detto Svensmark.

“La quantificazione dell’impatto dell’attività solare sul clima dalle osservazioni è risultata di 5-7 volte più grande che dall’irraggiamento solare e concorda con le variazioni empiriche dei raggi cosmici e delle nuvole”.

“Questo può quindi spiegare anche perché il clima degli ultimi 10.000 anni è correlato all’attività solare”.

“Sulle scale temporali di milioni di anni ci sono cambiamenti molto più grandi nei raggi cosmici che non hanno nulla a che fare con l’attività solare”, ha riferito.

“Quindi, questo è un test indipendente del meccanismo e anche qui si trovano buone correlazioni”, ha riferito.

Ma il documento di Nature Communications dice che “la teoria della condensazione indotta dagli ioni dovrebbe essere incorporata nei modelli di aerosol globali, per testare pienamente le implicazioni atmosferiche”.

Il Professor Svensmark ha detto che da quando l’attività solare è aumentata nel XX secolo, parte del riscaldamento osservato è causato dal sole.

“La conseguenza logica è che la sensibilità climatica della CO2 è molto inferiore a quella suggerita dai modelli climatici che è 2-4 gradi C per ogni raddoppio di CO2, poiché sia l’attività della CO2 che quella solare hanno avuto un impatto”, ha affermato Svensmark. ".....


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 5 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it